Asce e mazze contro il campo rom, l'ultra destra colpisce in Ucraina

Non solo in Italia la questione rom, con la proposta di Salvini a censire i campi presenti lungo lo Stivale, è all'ordine del giorno. L'avversione contro il gruppo etnico della popolazione di lingua romàní sta crescendo in tutta Europa. Il 21 aprile 2018 sulla collina di Lysa Hora, in Ucraina, gruppi di estrema destra si sono recati in un campo rom con mazze e asce. L'obiettivo era quello di radere al suolo ogni cosa e cacciare così gli abitanti che là avevano costruito le loro capanne. Il ministero dell'Interno ucraino ha identificato i vigilantes neonazisti come esponenti dei reparti della polizia. Tali raid sono definiti da molti come pogrom di Stato contro i rom, perché avvengono tranquillamente alla luce del sole, davanti a giornalisti e forze dell'ordine. Le immagini, postate recentemente sui social network, hanno indignato l'opinione pubblica di tutta Europa.

  • ...