Quando Di Maio attaccava Lega e Salvini per questioni legate alla giustizia

Processo sì, o processo no? Questo il dilemma del Movimento 5 stelle che ha fatto dell'onestà e della trasparenza uno dei loro cavalli di battaglia. A mettere tutto in discussione è però l'accusa mossa dal tribunale di Palermo a Matteo Salvini. Il caso è partito dalla procura di Agrigento dove il ministro degli interni è stato iscritto nel registro delle notizie di reato. Visto però che l'illecito era stato commesso da un ministro nell’esercizio delle sue funzioni, la procura ha trasmesso tutti gli atti a sua disposizione al procuratore della Repubblica presso il tribunale di Palermo che a sua volta ha girato ai faldoni al tribunale dei ministri. Il Senato è così chiamato a votare se Salvini debba essere processato o meno. Tra i grillini, però, si è aperta una spaccatura tra chi ha intenzione di far valere l'immunità parlamentare del politico leghista e chi no. Ecco nel video quando Di Maio attaccava proprio il ministro dell'Interno su diverse questioni legate alla giustizia.

  • ...