I Mondiali hanno già il loro vincitore: Tabárez commuove il mondo con la sua forza

Ha commosso il mondo la tenacia con cui Óscar Tabárez guida l'Uruguay in questi Mondiali di Russia 2018. Molto probabilmente gli ultimi per il 71enne commissario tecnico affetto da tempo dalla sindrome di Guillain-Barrè. Si tratta di una forma di polineuropatia acquisita dovuta a demielinizzazione (degenerazione delle guaine mieliniche che rivestono le fibre nervose). Una malattia degenerativa che ha portato ben presto Tabárez ad allenare seduto su una sedia a rotelle e durante le partite a camminare faticosamente con una stampella. L'allenatore ha mostrato comunque una grande tempra, tanto che in molti si sono messi a tifare per lui e il suo Uruguay.

  • ...