L'Italia è terza in Europa per disoccupazione

L’Italia è terza in Europa per disoccupazione

01 Aprile 2019 09.20
Like me!

Quando si tratta di quelli negativi, l'Italia colleziona primati in Europa. Come sulla disoccupazione: stando a Eurostat, siamo terzi nell'Unione europea per persone senza lavoro.

Tra gli Stati membri il tasso più alto è riferito alla Grecia (18% registrato a dicembre 2018, a gennaio e febbraio 2019 i dati non sono disponibili), seguita da Spagna (13,9%) e poi Italia (10,7%). Nella zona euro a febbraio la disoccupazione è rimasta stabile al 7,8% rispetto al mese precedente e in calo rispetto all'8,5% di febbraio 2018. Nell'Ue a 28 a febbraio è stata pari a 6,5%, in linea con gennaio 2019 e in calo su febbraio 2018.

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE: DATO MIGLIORE IN GERMANIA (5,6%)

Facciamo ancora peggio in tema di disoccupazione giovanile: l'Italia ha registrato a febbraio il secondo tasso più alto fra gli Stati membri con un 32,8%, secondo solo a Grecia (39,5% a dicembre 2018). Segue la Spagna con un 32,4%. I tassi più deboli osservati in Germania (5,6%) e nella Repubblica Ceca (6%). A febbraio 2019 3 milioni e 309 mila giovani sotto i 25 anni erano in disoccupazione nell'Ue-28 di cui 2,337 milioni nella zona euro. Rispetto a febbraio 2018 i giovani disoccupati sono scesi di 222 mila nell'Ue-28 e 181 mila nella zona euro.

INFLAZIONE IN CALO ALL'1,4% A MARZO 2019

L'inflazione su base annuale nell'Eurozona è calata all'1,4% a marzo 2019 rispetto all'1,5% di febbraio, secondo la stima flash di Eurostat. Guardando alle componenti principali è stata l'energia ad avere l'impatto maggiore (5,3% rispetto al 3,6% di febbraio), seguita da alimentari, alcool e tabacchi (1,8% rispetto al 2,3% a febbraio), servizi (1,1% rispetto a 1,4% a febbraio) e i beni industriali non energetici (0,2% rispetto a 0,4% a febbraio).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *