Jaguar, arriva la trazione integrale

Redazione
22/08/2012

Da oggi non ci saranno più solo le tedesche fra le berline 4×4. Com’è noto, ai clienti piacciono anche le...

Jaguar, arriva la trazione integrale

Da oggi non ci saranno più solo le tedesche fra le berline 4×4. Com’è noto, ai clienti piacciono anche le Jaguar e ci mancherebbe, vista la gran bella linea, il fascino, il blasone, gli interni eleganti e lussuosi, gli ottimi motori e una guida di alto livello.
Ma a tutti quelli che vivono a Nord, per non parlare di chi invece supera le Alpi, potrebbero piacere anche di più, se solo avessero la trazione integrale che si trova su quasi tutta la concorrenza.
DA INIZIO 2013. Dopo una lunga attesa e non poche richieste, finalmente la richiesta si è concretizzata offrendo a partire da inizio 2013 le berline XF e XJ anche con la trazione integrale.
La novità è stata festeggiata da un nuovo motore a benzina: si tratta di un 3 litri V6 in alluminio con compressore volumetrico in grado di erogare 340 cavalli e 450 Nm.
La trazione integrale sviluppata in collaborazione sinergica con i più esperti ‘parenti’ della Land Rover, prevede che in caso di strada asciutta la trazione sia esclusivamente posteriore per mantenere intaccato il piacere di guida e permettere di risparmiare sui consumi.
FRIZIONE A LAMELLE. Al contrario di quanto accade con alcune auto più economiche dove le posteriori intervengono solo eccezionalmente, qua è tutto invertito: se le ruote posteriori perdessero aderenza, ci pensa una frizione a lamelle a inviare a quelle anteriori la quantità di coppia necessaria a garantire la trazione. E in caso di emergenza, quindi, la ripartizione può arrivare a 50 e 50.
DA 0 A 100 KM/H IN 6,4 SECONDI. Mentre i prezzi devono essere ancora annunciati, già si conoscono le prestazioni: avendo entrambe lo stesso peso, sia la XF sia la XJ accelerano da 0 a 100 km/h in 6,4 secondi e toccano i 250 km/h di velocità massima autolimitata. I consumi sono in entrambe dichiarati a 9,8 L/100 km.