James Bond, il nuovo film è ancora lontano: «Ci vorrà tempo»

Fabrizio Grasso
23/10/2023

La produttrice Barbara Broccoli ha spiegato che i lavori sul nuovo capitolo «devono ancora iniziare prima di reinventare il personaggio». Rumors insistenti vedono Christopher Nolan alla regia dei prossimi due lungometraggi.

James Bond, il nuovo film è ancora lontano: «Ci vorrà tempo»

Per il nuovo film di James Bond bisognerà attendere. Lo ha rivelato, in un’intervista esclusiva al Guardian, la produttrice statunitense Barbara Broccoli, che ha preso le redini della saga con Goldeneye nel 1995. «C’è ancora una lunga strada da percorrere», ha spiegato, anticipando tempi lunghi prima di conoscere novità sul prossimo capitolo dell’agente segreto di Sua Maestà. Dopo l’addio di Daniel Craig, che ha lasciato i panni di 007 con No Time to Die del 2021, è in progetto una «reinvenzione del personaggio», che racconterà l’era contemporanea. «Ogni Bond ci occupa per tre o quattro anni», ha proseguito la produttrice al quotidiano britannico, che ha poi puntualizzato come la saga non approderà mai direttamente in streaming. «Il nostro obiettivo è realizzare lungometraggi per il cinema, non abbiamo mai voluto fare televisione».

Barbara Broccoli, produttrice della saga di James Bond, ha parlato del nuovo film. Alcuni rumors anticipano Christopher Nolan alla regia.
Barbara Broccoli, storica produttrice di James Bond (Getty Images).

James Bond, l’addio di Daniel Craig e i rumors su Christopher Nolan

Broccoli, che dirige la saga su 007 con il fratellastro Michael G. Wilson dopo la morte del padre Albert, ha sottolineato come ogni James Bond ricalchi l’epoca in cui vive. È per questo fondamentale modernizzare e ricostruire il carattere e il comportamento del personaggio a ogni cambio di attore. «Con Goldeneye tutti mi dicevano che la Guerra fredda era ormai finita e il muro di Berlino caduto, quindi nessuno aveva bisogno di James Bond», ha raccontato al Guardian. «Si sbagliavano di grosso». Da allora infatti sono sbarcati altri tre capitoli con Pierce Brosnan e i cinque con Daniel Craig, capace di dare una nuova sfaccettatura all’agente segreto. «Ci ha permesso di scavare nella scena emotiva di 007», ha spiegato la produttrice. «I fan inoltre erano pronti per questo cambio di ritmo nella storia».

Prima di delineare i tratti del nuovo James Bond, tuttavia, il personaggio principale dei film è il villain. Dare un’identità all’antagonista è, secondo Barbara Broccoli, il punto di partenza ideale per tratteggiare la storia. «Di cosa ha paura il mondo?», ha spiegato la produttrice all’Hollywood Reporter. «Chi può essere il cattivo perfetto per combattere contro Bond? Sono le domande che ci poniamo quando ci sediamo a scrivere un nuovo progetto». La questione geopolitica si interseca sempre più con la sfera personale, impattando più o meno sulle relazioni sentimentali e sulla famiglia di 007. «Vogliamo considerare tutto quello che affronterà nel corso della sua missione». Sebbene la strada da percorrere sia ancora lunga, però, iniziano a circolare i primi rumors sul prossimo regista. Alcuni media Usa hanno infatti suggerito che Christopher Nolan, autore dell’acclamato Oppenheimer, avrebbe avuto contatti con Broccoli prima dello sciopero a Hollywood per dirigere due capitoli.

LEGGI ANCHE: James Bond, gli otto villain più emblematici della saga di 007

Il nuovo 007 potrebbe essere Aaron Taylor-Johnson

In attesa di annunci ufficiali, sin dall’addio di Daniel Craig i media americani e britannici si interrogano su chi possa prenderne il testimone. L’ultima star a finire al centro dell’attenzione è stato Aaron Taylor-Johnson, noto per i suoi ruoli in Kick-Ass e Nowhere Boy nonché vincitore del Golden Globe per Animali notturni nel 2016. «Non spetta a me dire nulla in proposito», ha dichiarato ad agosto l’attore alla rivista People. «Come ho spiegato altre volte, voglio solo concentrarmi sul mio lavoro e trovare il giusto ritmo». Parole che, per gli insider, rafforzerebbero le voci di corridoio su un suo coinvolgimento. Già a maggio Taron Egerton, volto di Elton John nel biopic Rocketman, si era detto fuori dai giochi in quanto la produzione aveva già trovato il nuovo Bond. Insomma, non solo la morte, ma anche il cinema può attendere.

Barbara Broccoli, produttrice della saga di James Bond, ha parlato del nuovo film. Alcuni rumors anticipano Christopher Nolan alla regia.
Aaron Taylor-Johnson potrebbe essere il nuovo Bond (Getty Images).