Josep Borrell: «Il 2024 sarà un anno cruciale per combattere la disinformazione»

Valentina Sammarone
23/01/2024

L'alto rappresentante Ue ha preso parte alla conferenza di Bruxelles e ha ribadito l'importanza di una comunicazione trasparente. «Dobbiamo combattere un'industria che produce menzogne 24 ore al giorno senza sosta», ha detto.

Josep Borrell: «Il 2024 sarà un anno cruciale per combattere la disinformazione»

L’alto rappresentante dell’Unione Europea, Josep Borrell, ha avvertito che le elezioni di quest’anno in tutto il mondo saranno un «obiettivo primario» per Paesi come la Russia, che cercano di diffondere disinformazione e minare la democrazia. Borrell, intervenuto anche sul conflitto del Medio Oriente, ha sottolineato che il 2024 sarà un anno cruciale per contrastare la manipolazione straniera durante la sua partecipazione alla conferenza sulla disinformazione tenutasi a Bruxelles. «La Russia e altri Paesi stanno testando metodi di disinformazione in alcuni Paesi e se funzionano poi vengono utilizzate altrove. Dobbiamo combattere un’industria che produce menzogne 24 ore al giorno senza sosta», ha detto.