Karzai: «Trattiamo con i talebani»

Redazione
11/10/2010

Era stato il Washington Post, qualche settimana fa, a rivelare l’esistenza di negoziati tra il governo afghano e i talebani,...

Karzai: «Trattiamo con i talebani»

Era stato il Washington Post, qualche settimana fa, a rivelare l’esistenza di negoziati tra il governo afghano e i talebani, per cercare soluzioni non solo militari al conflitto.
Ieri, in un’intervista alla Cnn, il presidente dell’Afghanistan Hamid Karzai ha confermato: «Abbiamo avuto colloqui da concittadini a concittadini», ha detto all’emittente americana. «Non ci sono stati contatti ufficiali ma colloqui personali andati avanti per diverso tempo. I talebani, quelli afgani e figli del suolo afgano, che sono stati portati alla violenza da fattori fuori controllo, sono figli scappati via: vogliamo che tornino a casa». A guidare l’alto consiglio di pace che dovrà portare avanti i colloqui c’è il presidente Rabbani.
La trattativa dovrebbe favorire la costituzione di un governo di unità nazionale a cui partecipino i talebani in cambio del ritiro delle truppe straniere. I miliziani del mullah Omar, d’altra parte, la “Shura di Quetta”, pur se contrari da sempre a un negoziato fin quando ci saranno “soldati infedeli” nel paese, pressati dalle offensive anglo-americane, hanno per la prima volta autorizzato i loro rappresentanti e dialogare con Karzai.