Kim Jong-un a capo dell’esercito

Redazione
28/09/2010

E’ Kim Jong-un, terzogenito di Kim Jong-il leader 68enne della Corea del Nord, il nuovo generale delle forze armate. L’investitura,...

Kim Jong-un a capo dell’esercito

E’ Kim Jong-un, terzogenito di Kim Jong-il leader 68enne della Corea del Nord, il nuovo generale delle forze armate. L’investitura, che è stata resa nota durante il congresso del partito di governo che si è svolto a Pyongyang martedì 28 settembre, è stata letta dagli analisti come il primo passo verso la successione dinastica della Corea del Nord. 
Secondo Marcus Noland dell’istituto di economia internazionale Peterson di Washington, la Corea del Nord ha così confermato la centralità del potere militare. «Questo annuncio», ha dichiarato Noland all’agenzia Reuters, «arrivato dalla conferenza di partito, non è una positione politica ma una posizione militare».
Dall’Istituto coreano per l’unificazione nazionale, Park Young-Ho ha sottolineato che questo conferimento ufficializza la successione per linea monastica al Paese e al resto del mondo. «La Corea del Nord ha un disperato bisogno di aiuti finanziari», ha aggiunto l’esperto, «per questo il futuro leader dovrà cooperare e negoziare con la comunità internazionale.
A oggi, però, sembra ancora improbabile una maggiore apertura del Paese. Aspettiamo di vedere cosa accadrà a successione completata». 
Andrei Lankov, esperto di storia asiatica e coreana, che insegna all’Università di Koomin a Seoul, ha confermato che la transizione con questa nomina diventa pubblica. Il meccanismo era stato già sperimentato agli inizi degli anni ’70 quando lo stesso Kim Jong-il assunse il ruolo di Dear Leader, “Caro leader”, che equivale a presidente perpetuo.
Oggi però, secondo Lankov, le procedure di successione sono state molto più rapide, spinte anche dalle pessime condizioni di salute del presidente. Per Moon Hong-Sik, dell’Istituto per la sicurezza nazionale della Corea del Sud, è chiaro che l’investitura a generale del figlio è l’ufficializzazione da parte di Kim Jong-il del nome del futuro presidente.  Secondo l’esperto però attualmente il neo-generale non ha ancora il potere politico per governare in autonomia.