La Cei: «Società smarrita e disgregata»

Redazione
01/02/2011

«Smarrimento, disgregazione e dispersione». Sono queste le parole scelte da monsignor Mariano Crociata, segretario generale della Comunità episcopale italiana (Cei),...

La Cei: «Società smarrita e disgregata»

«Smarrimento, disgregazione e dispersione». Sono queste le parole scelte da monsignor Mariano Crociata, segretario generale della Comunità episcopale italiana (Cei), per descrivere la situazione italiana, il 1 febbraio. Nel corso di un convegno Una vita buona per il bene del Paese, Crociata ha esortato i sacerdoti a rendersi conto della «delicatezza del momento», per poi «comunicarlo alle nostre comunità».
Crociata ha esordito dicendo: «Sperimentiamo forme di smarrimento, disgregazione e dispersione all’interno del tessuto sociale non solo per problemi di carattere economico, materiale e occupazionale ma anche per ragioni di ordine culturale e direi spirituale».
Ha poi sottolineato l’importanza dell’impegno politico per i fedeli: «È una forma di servizio al bene comune, anzi una vocazione. Una espressione della carità cristiana, che cerca il bene di tutto nel farsi carico della conduzione della cosa pubblica».