«La Costituzione non è un dogma»

Redazione
12/10/2010

Francesco Cossiga non riteneva che la Costituzione fosse un «dogma, ma una carta delle regole democratiche che riconosce essa stessa...

«La Costituzione non è un dogma»

Francesco Cossiga non riteneva che la Costituzione fosse un «dogma, ma una carta delle regole democratiche che riconosce essa stessa per prima, al suo stesso interno, la possibilità di adattare ai tempi le istituzioni dello Stato, lasciandone intatti i principi ispiratori». Un insegnamento che «abbiamo fatto nostro», in particolare per quanto riguarda le riforme istituzionali «necessarie per ammodernare lo Stato e renderlo più efficiente». È quanto afferma il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in un messaggio letto dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, in aula al Senato.

L’occasione è la commemorazione del recentemente scomparso presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga, a cui Berlusconi attribuisce «un posto d’onore nel Pantheon di tutti i liberali e i democratici, di tutti gli uomini di buona volontà che si sono battuti per la verità e la libertà».

Nel messaggio c’è spazio anche per un chiarimento sulla vicenda politica del Cavaliere: «Sono sceso in campo per difendere la libertà da forze illiberali».