«La Fiom bloccherà lo sviluppo del Paese»

Redazione
10/12/2010

«La Newco di Mirafiori tra Fiat e Chrysler nasce fuori da Confindustria». L’annuncio è del presidente degli industriali, Emma Marcegaglia...

«La Fiom bloccherà lo sviluppo del Paese»

«La Newco di Mirafiori tra Fiat e Chrysler nasce fuori da Confindustria». L’annuncio è del presidente degli industriali, Emma Marcegaglia dopo l’incontro della notte del 9 dicembre con l’ad del Lingotto Sergio Marchionne. «Lavoriamo da oggi» ha aggiunto «Confindustria Fiat e Federmeccanica per fare un contratto auto in linea con le esigenze di Fiat. Appena ci sarà Fiat rientrerà in Confindustria».
Per Marchionne, può darsi che la soluzione giusta sia la creazione di Federauto, federazione dell’ industria automobilistica, per i rapporti tra il Lingotto e Confindustria.
Da New York Marchionne ha ripetuto che senza un accordo a Mirafiori l’investimento non si farà. E ha poi avvertito: ci sono tantissimi siti produttivi, la Fiat è un grande gruppo con 240 mila dipendenti di cui meno di un terzo in Italia.
L’ad Fiat non ha risparmiato un nuovo attacco alla Fiom (Federazione operai impiegati operai metallurgici): «Porta avanti un punto di vista che io non condivido minimamente: zero. Penso che l’intransigenza che abbiamo visto fino ad ora andrà a bloccare lo sviluppo del Paese».