Fuortes e Fontana in pole per guidare Scala e Piccolo Teatro

Fuortes e Fontana in pole per guidare Scala e Piccolo Teatro

Le due istituzioni culturali milanesi si preparano a cambiare i vertici. Favoriti il direttore dell'Opera di Roma e l'ex assistente di Paolo Grassi. 

15 Maggio 2019 07.06

Like me!

È un terremoto quello che si preannuncia nelle due più importanti istituzioni culturali milanesi. La Scala e il Piccolo Teatro si preparano infatti a cambiare i vertici.

D’accordo, Alexander Pereira, discusso sovrintendente del tempio della lirica, e Sergio Escobar, per anni guida indiscussa del Piccolo, scadono il prossimo anno, ma i giochi sono in pieno svolgimento. Per quel che riguarda la Scala il sindaco di Milano Beppe Sala ha dato mandato a Egon Zehnder di trovare il nuovo numero uno dopo che, anche grazie alla vicenda dei soldi dell’Arabia Saudita che avrebbero dovuto arrivare copiosi nelle casse della Scala, cosa che ha suscitato la sdegnata e per certi aspetti un po’ ipocrita reazione dei numi della cultura e della politica milanese (che sapevano tutto salvo poi dire che non erano stati informati), Pereira non è più gradito.

GRANDE FAVORITO PER LA SCALA CARLO FUORTES

Egon Zehnder si appresta così a proporre una terna di candidati al comitato composto da Giovanni Bazoli, Francesco Micheli e Alberto Meomartini. L’idea, al di là di quel che proporrà il cacciatore di teste, e di avere un sovrintendente italiano dopo 14 anni ininterrotti di regno straniero. Gran favorito Carlo Fuortes, 59 anni, attuale numero uno dell’Opera di Roma, che gode della stima di molti consiglieri del teatro e bene ha fatto rilanciando un’istituzione che nella Capitale era decrepita.

CARLO FONTANA VERSO LA GUIDA DEL PICCOLO

Cambio in vista anche al Piccolo Teatro, dal 1998 saldamente guidato da Escobar, cui indubbiamente si devono molti dei meriti che hanno tenuto alta la fama dell’istituzione fondata nel Dopoguerra da Paolo Grassi e Giorgio Strehler. Dopo oltre 20 anni, con tutta probabilità al suo posto andrà a sedersi una vecchia e stimata conoscenza della cultura milanese, Carlo Fontana, classe 1947, che cominciò proprio al Piccolo la sua carriera nel 1967 (fu assistente di Grassi), e che dal 1990 al 2005 è stato guarda caso sovrintendente proprio alla Scala.

Quello di cui si occupa la rubrica Corridoi lo dice il nome. Una pillola al giorno: notizie, rumors, indiscrezioni, scontri, retroscena su fatti e personaggi del potere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *