La sfida di Cozzolino: non lascio

Redazione
28/01/2011

Si appella al popolo, sfida il segretario del suo partito, ma non rinuncia alla candidatura per la corsa a sindaco...

La sfida di Cozzolino: non lascio

Si appella al popolo, sfida il segretario del suo partito, ma non
rinuncia alla candidatura per la corsa a sindaco di Napoli.
Andrea Cozzolino, vincitore delle primerie del partito
democratico nel capoluogo campano, ha risposto così, il 28
gennaio, al segretario nazionale Pierluigi Bersani, che ha
commissariato la federazione provinciale del partito e ha chiesto
a Cozzolino di fare un passo indietro:  «Io vado avanti con
il popolo che è qui e con loro discuterò tutte le scelte che
faremo» ha detto l’europarlamentare ex delfino di Bassolino,
parlando con la stampa al suo arrivo al Palapartenope di Napoli
dove è stata convocata l’assemblea dei suoi sostenitori.
«NIENTE BROGLI ALLE PRIMARIE». «A Bersani
diciamo tutti insieme che Napoli ha bisogno di chiarezza» ha
dichiarato Cozzolino. «Si è determinato un vuoto straordinario
e sul quel vuoto si è aperta una polemica che considero
sbagliata per il modo in cui è stata fatta». L’ex assessore
regionale ha poi chiesto di essere riconosciuto come vincitore
delle primarie, negando che ci siano stati brogli o irregolarità
durante le consultazioni del 23 gennaio.