Lazio, contro il Var i tifosi ricorrono al giudice di pace

Redazione
15/03/2018

Undici tifosi della Lazio hanno presentato una citazione davanti al giudice di pace in relazione all'espulsione dell'attaccante biancoceleste Ciro Immobile...

Lazio, contro il Var i tifosi ricorrono al giudice di pace

Undici tifosi della Lazio hanno presentato una citazione davanti al giudice di pace in relazione all'espulsione dell'attaccante biancoceleste Ciro Immobile durante la partita dell'11 dicembre tra Lazio e Torino, terminata con la vittoria dei granata per 3-1. Sotto accusa nella citazione la non corretta applicazione del regolamento e del protocollo Var, l'assistente video introdotto quest'anno nel campionato di serie A da parte dei direttori di gara.

UDIENZA IL PROSSIMO 25 GIUGNO. La citazione riguarda il direttore di gara Piero Giacomelli e Marco Di Bello, designato per quella gara al Var. L'udienza davanti al giudice è fissata al prossimo 25 giugno. «La vicenda, prima del suo genere in Italia», hanno spiegato gli avvocati Flaviano Sanzari e Stefano Previti che assistono i ricorrenti per conto dello Studio Previti, «riguarda la condotta dei due arbitri che, secondo i promotori dell'azione, si sono gravemente e del tutto immotivatamente discostati da quanto stabilito dai regolamenti tecnici vigenti e dal protocollo Var, privando la squadra di un sacrosanto calcio di rigore e decidendo per una ingiustificata espulsione nei confronti dell'attaccante biancoceleste».

[mupvideo idp=”5750322657001″ vid=””]