Le italiane lo fanno meglio

Redazione
02/10/2010

Gli immigrati non tolgano lavoro agli italiani. A volte preferiscono penalizzare i propri concittadini come è successo a Treviso, nel...

Le italiane lo fanno meglio

Gli immigrati non tolgano lavoro agli italiani. A volte preferiscono penalizzare i propri concittadini come è successo a Treviso, nel Veneto.
Il cinese Hu Lishiang, per gli amici Marco, ha deciso di far lavorare nei propri ristoranti solo ragazze italiane. «Le cinesi non sono più le instancabili lavoratrici di un tempo», ha dichiarato Lishiang ad un quotidiano locale. «Non vogliono più fare lavori faticosi, preferiscono», precisa il ristoratore, «fare le commesse».
La storia di Lishiang è simile a quelli di altri immigrati. A Milano, per esempio, Mauro Femminò ha deciso di aprire un locale con la moglie cinese.  
«Invece di arrabbiarci con i cinesi», ha dichiarato il ristoratore a un settimanale,  «dovremmo chiederci come mai loro hanno successo e noi no. Semplice, perché lavorano come muli e si accontentano di margini di guadagno inferiori. Condizioni che noi non accettiamo più». Secondo la Camera di commercio di Milano, le imprese cinesi in Italia sono cresciute del 293 % fra il 2000 e il 2009.

[mupvideo idp=”vHGQUPdWWP0″ vid=””]