La Lega presenta il ddl: «Stipendi in base al costo della vita»

Redazione
09/11/2023

Il senatore Massimiliano Romeo: «Somma differenziata in base al luogo in cui ha sede l'azienda». Previsto anche un credito d'imposta per i datori di lavoro privati.

La Lega presenta il ddl: «Stipendi in base al costo della vita»

La Lega ha presentato un disegno di legge «per dare la possibilità alla contrattazione di secondo livello, territoriale e aziendale, di utilizzare il parametro del costo della vita, oltre a quelli già previsti per legge, nell’attribuzione dei trattamenti economici accessori ai dipendenti pubblici e privati». Ad annunciarlo il senatore Massimiliano Romeo, capogruppo del Carroccio a Palazzo Madama.

Previsto nel ddl anche un credito di imposta per i datori di lavoro privati

«Chiaramente, il principio della parità retributiva non viene meno. Parliamo infatti di trattamenti economici accessori, che possono essere così riconosciuti ai dipendenti valutando anche il diverso impatto che l’incremento dei costi dei beni essenziali ha sui cittadini, così come si evince dagli indici Istat», spiega Romeo. «Si pensi alle grandi città», dice ancora il senatore della Lega, «dove l’inflazione ha degli effetti differenti rispetto ad altre zone del nostro Paese. Introduciamo con questa norma un elemento nuovo, attribuendo ai lavoratori una somma differenziata in base al luogo in cui ha sede l’azienda, prevedendo per i datori di lavoro privati un credito d’imposta per coprire le spese sostenute. Riteniamo sia una proposta di buonsenso».