L’eroina di Byron Moreno

Redazione
21/09/2010

Byron Moreno, il discusso arbitro sudamericano che diresse l’ottavo di finale dei mondiali di calcio del 2002 tra Italia e...

L’eroina di Byron Moreno

Byron Moreno, il discusso arbitro sudamericano che diresse l’ottavo di finale dei mondiali di calcio del 2002 tra Italia e Corea del Sud costato agli azzurri l’eliminazione dal torneo, è stato arrestato iil 21 settembre all’areoporto JFK di New York mentre cercava di fare ingresso negli Stati Uniti con sei chili di eroina nascosti nei pantaloni.
Lo rivela la Dea, la più importante agenzia antidroga americana. L’ex arbitro ora rischia di fare almeno 10 anni di galera, ma la pena potrebbe ridursi se deciderà di collaborare con la giustizia.
Non è la prima volta che Moreno ha dei guai con la giustizia.
Tra l’ottobre 2002 e il febbraio 2003 l’arbitro è stato accusato di aver truccato una partita del campionato ecuadoriano tra LDU Quito e Barcelona Sporting Club, in cui fece giocare 13 minuti di recupero a fronte dei sei inizialmente concessi, permettendo al Quito di ribaltare il risultato da 3 a 2 a 3 a 4.
Il tutto dopo che aveva già concesso alla stessa formazione un rigore inesistente. In seguito la magistratura lo scagionò, ma la federazione ecuadoriana decise di espellerlo ugualmente, seguita subito dopo dalla Fifa.