L’Inter affronta i congolesi del Mazembe

Redazione
18/12/2010

Il momento tanto atteso è finalmente arrivato: a 46 anni da quando l’Inter di Angelo Moratti portò a casa l’allora...

L’Inter affronta i congolesi del Mazembe

Il momento tanto atteso è finalmente arrivato: a 46 anni da quando l’Inter di Angelo Moratti portò a casa l’allora coppa Intercontinentale, i nerazzurri di Benitez hanno un’occasione storica: riportare a Milano, sponda nerazzurra, il massimo trofeo mondiale per una squadra di club.
Inter in rete al minuto 12 con il macedone Goran Pandev, su grande assist di Samuel Eto’o. Buon inizio della squadra di Benitez, che aveva ha deciso a sorpresa di puntare sul 4-3-3, escludendo il serbo Dejan Stankovic, veterano del centrocampo interista, dalla formazione iniziale. 
Raddoppio dei nerazzurri grazie a una magia di Samuel Eto’o: destro chirurgico dal limite dell’area, nell’angolino alla destra del portiere. Due a zero. Terza rete siglata all’85esimo dal 22enne francese Biabiany, su assist al bacio di Stankovic, entrato in campo nella ripresa. 
Assente Snejder per l’infortunio patito nella semifinale con i coreani campioni d’Asia, gli undici in campo allo stadio Zayed Sport City di Abu Dhabi sono dunque Julio Cesar in porta, Maicon, Lucio, Cordoba, Chivu in difesa, Zanetti, Motta e Cambiasso a centrocampo e il tridente delle meraviglie Eto’o, Milito e Pandev.
Finale storica non soltanto per i colori nerazzurri, ma anche per l’intero continente africano. A contendere la coppa all’Inter è infatti il Mazembe, squadra Congolese che a sorpresa ha eliminato in semifinale i superfavoriti brasiliani dell’Internacional. E’ la prima volta che in questa competizione una squadra africana spezza il dominio Europa-Sudamerica.