Il Louvre e la reggia di Versailles evacuati per un allarme bomba

Redazione
14/10/2023

La misura si è resa necessaria dopo «un messaggio che segnalava rischi per la struttura e i suoi visitatori», ha reso noto il museo. Lo stesso è poi accaduto nella residenza voluta da Luigi XIV. Dopo l’attacco di Arras, la Francia ha alzato al massimo il livello di allerta terrorismo: mobilitati 7 mila soldati.

Il Louvre e la reggia di Versailles evacuati per un allarme bomba

Il Museo del Louvre è stato evacuato e chiuso attorno alle ore 12 del 14 ottobre a causa di un allarme bomba. La misura si è resa necessaria dopo che la direzione ha ricevuto «un messaggio scritto, che segnalava rischi per la struttura e i suoi visitatori». Le procedure si sono svolte mentre l’edificio veniva circondato dalla polizia.

L’evacuazione rientra nel protocollo abituale previsto con dell’innalzamento del livello di allerta del piano Vigipirate ad “allerta attentati” dopo l’attacco avvenuto in un liceo di Arras. Il Louvre resta così chiuso per l’intera giornata, «il tempo necessario per procedere alle indispensabili verifiche».

Evacuata e chiusa anche la reggia di Versailles

Lo stesso è poi accaduto con la reggia di Versailles. Secondo quanto si apprende, in questo caso l’allerta è arrivata con un messaggio anonimo sul sito della polizia. Come accaduto in mattinata per il museo del Louvre, dopo la minaccia la reggia di Versailles, i visitatori sono stati evacuati e il sito è rimasto chiuso per il resto della giornata.

Allerta alta: l’Eliseo mobilita 7 mila militari

Dopo l’attacco che ha causato un morto e tre feriti nel liceo di Arras in Francia, il presidente Emmanuel Macron ha deciso di mobilitare fino a 7 mila soldati della forza Sentinelle, che saranno dispiegati entro lunedì 16 ottobre e fino a nuovo ordine. L’Eliseo ha adottato il livello di sicurezza “emergenza attentato”, ovvero il più alto nel quadro del dispositivo Vigipirate, che consente un’eccezionale mobilitazione di risorse.

Parigi, il Museo del Louvre è stato evacuato e chiuso per un allarme bomba. La Francia alza al massimo il livello di allerta terrorismo.
Il liceo di Arras teatro dell’attacco (Getty Images).

Rafforzati anche i controlli al confine con l’Italia

Presenza di militari e controlli rafforzati anche al confine italo-francese a seguito dell’attacco terroristico avvenuto ad Arras. Per quanto riguarda i valichi di frontiera nei pressi di Ventimiglia, al territorio già ampiamente presidiato dai francesi per scongiurare l’ingresso clandestino di migranti dall’Italia, si sono aggiunti una decina di uomini mobilitati esclusivamente per presidiare La Turbie, con controlli costanti sulle auto che transitano verso Francia. Pattuglie anche all’ingresso di Mentone.