La lettera d'addio di Gubitosi ad Alitalia

La lettera d’addio di Gubitosi ad Alitalia

19 Novembre 2018 11.48
Like me!

Dopo la nomina ad amministratore delegato di Tim, Luigi Gubitosi ha scritto una lettera agli ex colleghi di Alitalia per ringraziarli della collaborazione e per il lavoro svolto.

LEGGI ANCHE: Chi è Luigi Gubitosi, il nuovo ad di Tim.

«Cari colleghi», scrive l'ex commissario, «lascio l'incarico dopo 18 mesi di una straordinaria avventura». «Il 2 maggio 2017 le prospettive di Alitalia erano molto negative», continua Gubitosi, «con prenotazioni in caduta libera e forecast finanziari che lasciavano presagire un autunno inverno molto difficile e, soprattutto, la fiducia di passeggeri e toru operator era al minimo».

«Grazie a voi tutti e al vostro lavoro», continua Gubitosi, «dopo questi otto mesi la società ha ripreso quota, la winter è stata superata brillantemente e questo inverno non costituirà più un problema».

LEGGI ANCHE: Con la nomina di Gubitosi la battaglia in Tim non è finita.

«Alitalia», scrive ancora l'ex commissario, «continua a crescere, a novembre a doppia cifra, le performance operative ci vedono tra i leader a livello mondiale ed è in corso un processo di continuo miglioramento su tutti gli aspetti del business. A gennaio arriveranno tre A321 Neo che segneranno l'inizio del processo di modernizzazione della flotta».

LEGGI ANCHE: Il Millemiglia conteso con Etihad e le altre grane di Alitalia.

Insomma «Alitalia ha ripreso quota, deve continuare a salire e voi sarete il vento sotto le sua ali». Il neo amministratore delegato Tim, dopo aver ringraziato l'intera squadra, conclude: «Dopo questa esperienza volare per me non sarà più la stessa cosa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *