Redazione

Il voto su Rousseau conferma Di Maio leader del M5s

Il voto su Rousseau conferma Di Maio leader del M5s

L’80% degli attivisti si è espresso per la conferma del vicepremier a capo del Movimento. Grillo e Casaleggio lo avevano già blindato.

30 Maggio 2019 10.53

Like me!

Blindato da Grillo e Casaleggio, Luigi Di Maio è stato confermato capo politico del Movimento 5 stelle con l’80% delle preferenze espresse sulla piattaforma Rosseau. A dire sì alla conferma di Di Maio sono stati 44.849 votanti. In 11.278 hanno invece votato contro.

IL VOTO SU ROUSSEAU TERMINATO ALLE 20

Il giudizio sulla leadership Di Maio si è svolto dalle 10 alle 20, con gli iscritti al M5s chiamati a decidere se confermare o ritirare la fiducia al loro leader.

DI MAIO ANNUNCIA NOVITÀ NEL GIRO DI 24 ORE

«La riconferma del mio ruolo è solo il primo passo per avviare una profonda organizzazione del M5s», sono state le prime parole di Di Maio, «per renderlo più vicino ai cittadini per rimarcare la nostra identità. Tra qualche settimana conoscerete la nuova struttura organizzativa che per me deve prevedere compiti ben precisi in capo a persone individuate dal Movimento, deleghe su economia, territori, liste civiche, imprese, lavoro, ambiente, sanità, la tanto discussa comunicazione. Non perderò tempo, domani avrete già novità sul rinnovo di alcuni ruoli e procedure interne».

L’OK DI DI BATTISTA, FICO CONTRO LA VOTAZIONE

Alessandro Di Battista, considerato da molti, compreso l’alleato di governo Matteo Salvini, l’avversario interno, aveva già confermato la fiducia nel vicepremier pentastellato. Mentre contrarietà alla votazione su Di Maio sarebbe stata espressa dal presidente della Camera, Roberto Fico, in occasione dell’assemblea M5s alla Camera. «È da vecchia politica mettere in discussione il capo politico dopo una sconfitta dopo le prime elezioni. Abbiamo un vertice senza avere tutto il resto, quindi abbiamo preso solo il peggio», ha aggiunto Fico.

OTTIMISMO SULLA TENUTA DEL GOVERNO DOPO GLI INCONTRI AL QUIRINALE

Trapela intanto “moderato ottimismo” sulle sorti del overno dopo gli incontri avuti da Conte con Salvini, Di Maio e poi Mattarella. E anche l’assemblea M5s vuole che l’esecutivo vada avanti, ha affermato D’Uva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *