M5s Roma, salta l’assessore Mazzillo

Redazione
23/08/2017

Anche ad agosto la giostra della Giunta romana non si ferma. L'ultimo a fare le valigie è Andrea Mazzillo, assessore...

M5s Roma, salta l’assessore Mazzillo

Anche ad agosto la giostra della Giunta romana non si ferma. L'ultimo a fare le valigie è Andrea Mazzillo, assessore al Bilancio, che dopo aver criticato in un colloquio a Repubblica la gestione pentastellata – «Qui serve una svolta», aveva detto, «continuando così andiamo a sbattere. Va a sbattere tutta la città» – aveva già rimesso le deleghe al Patrimonio. A prendere il suo posto con è il collega livornese Gianni Lemmetti, che ha lasciato la giunta Nogarin per trasferirsi in Campidoglio. A confermarlo la stessa sindaca di Roma, Virginia Raggi, con un post su Facebook.

Do il benvenuto nella mia squadra a Gianni Lemmetti. Da oggi si occuperà di bilancio e dei conti di Roma. Abbiamo…

Geplaatst door Virginia Raggi op woensdag 23 augustus 2017

Dal canto suo Mazzillo era sembrato cadere dalle nuvole: «Io non ne so nulla, non ho avuto informazioni a riguardo», aveva commentato. «Sono stato fino a ieri sera con la sindaca e non mi è stato detto nulla. Sono informazioni di stampa di cui non sono al corrente. Sinceramente non so di cosa si stia parlando. Io a oggi continuo ad essere assessore al Bilancio, nessuno mi ha comunicato nulla». A Livorno invece avevano le idee più chiare visto che è già stata nominata la sostituta di Lemmetti. Si tratta di una commercialista di Empoli, Valentina Montanelli.

Facendo due conti, l'Amministrazione Raggi si conferma una grande incompiuta. Mazzillo è infatti il quinto assessore a lasciare la Giunta (il terzo al Bilancio) mentre a settembre dovrebbe andarsene come annunciato il titolare alle Partecipate Massimo Colomban. Il primo addio, poco dopo l'insediamento, fu del suo predecessore Marcello Minenna, sostituito per un giorno soltanto da Raffaele De Dominicis, scartato perché improvvisamente "non idoneo". Poi è stata la volta di Paola Muraro dimessa in seguito alle indagini a suo carico, sostituita da Pinuccia Montanari. Quindi è toccato a Paolo Berdini, urbanista fortemente critico nei confronti della gestione 5 stelle.

LE DUE NEW ENTRY. Il 4 agosto sono stati nominati invece Margherita Gatta ai Lavori pubblici e Rosalba Castiglione al Patrimonio e politiche abitative, dopo che la sindaca aveva scorporato le deleghe proprio di Mazzillo. A Gatta (che nel V municipio aveva preso appena 73 preferenze), la squadra di Raggi ha persino abbellito il curriculum dichiarando che aveva ricoperto ruoli apicali in Inarcassa, l'ente previdenziale di architetti e ingegneri. Puntuale era arrivata la smentita dell'ufficio interessato: la neo assessore era inquadrata solo come impiegata amministrativa. Gatta invece è famosa per i suoi post (già rimossi) su Facebook anti-euro, anti-vaccini, anti-cancro curabile, a suo dire, con l'omeopatia.

[mupvideo idp=”5512814809001″ vid=””]