Madonna cerca casa a Roma

Redazione
22/08/2012

Prima Londra e New York, ora è il turno di Roma. Madonna ha messo gli occhi sulla Capitale: sarebbe infatti...

Madonna cerca casa a Roma

Prima Londra e New York, ora è il turno di Roma. Madonna ha messo gli occhi sulla Capitale: sarebbe infatti interessata ad acquistare un lussuoso immobile.
RESIDENZA SU QUATTRO LIVELLI. In pole position ci sarebbe la splendida villa dei Glicini, un’esclusiva residenza su quattro livelli situata nel cuore dell’Aventino. Circondata da 1.300 mq di parco, vanta un prospetto architettonico del 1920, finemente restaurato e oltre 60 mq di terrazze e verande da cui poter ammirare le meraviglie della Città Eterna.
Se non dovesse andare a buon fine l’affare, Miss Ciccone avrebbe puntato uno splendido appartamento situato in uno degli storici Palazzi degli Ambasciatori progettati dal famoso architetto fiorentino Gino Coppedè,  vero ‘pezzo d’autore’ e magnifica espressione dell’arte liberty grazie ai soffitti affrescati e al meraviglioso terrazzo sull’attico.
FORTE LEGAME CON L’ITALIA. Madonna, sin dai suoi esordi, non ha mai rinnegato i legami familiari, ma anche sentimentali con l’Italia. La cantante è stata in prima linea per aiutare i terremotati dell’Abruzzo, terra d’origine dei suoi avi e interessata anche alle vicende politiche del Paese. Ha detto più volte la sua, pronunciando tra l’altro anche slogan contro l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.
Madonna, dunque, conferma il trend del momento: sempre più vip internazionali investono nel mattone con particolari preferenze per luoghi rinomati e metropoli di importanza e bellezza intramontabili proprio come Roma.
ROMA, UN INVESTIMENTO SICURO. Quest’ultima, infatti, ha in sè le caratteristiche giuste per rendere l’investimento redditizio e sicuro. Ne sono convinti gli esperti del settore, come Ofer Arbib, amministratore delegato per l’Italia di Colliers International, secondo cui il mercato delle luxury houses rappresenta una nicchia del settore immobiliare che risponde a dinamiche indipendenti dal contesto locale, in particolar modo per una location come Roma.
«Nonostante il possibile allungamento dei tempi di trattativa e il maggiore margine di negoziazione, una proprietà immobiliare di lusso in centro», ha spiegato Arbib, «possiede un mix di valori materiali (superficie, stato di conservazione, finiture, livello del palazzo, ecc.) e immateriali (posizione, vista sulla città, vicinanza a siti storici e artistici, ecc.) che la rendono un unicum nel mercato residenziale a livello globale».
«UN ACQUISTO DI APPEAL INTERNAZIONALE». «Chi compra un attico a Campo de’ Fiori o a piazza di Spagna», ha concluso, «non acquista semplicemente una casa, ma una destinazione globalmente conosciuta e di appeal internazionale».