Maltempo, allerta arancione in alcune zone del Piemonte

Redazione
19/10/2023

Massima attenzione fino alle 13 di venerdì 20 ottobre nella valli Varaita, Maira, Stura, Belbo, Bormida e Scrivia, dove è stato segnalato il rischio idrogeologico causa possibili esondazioni.

Maltempo, allerta arancione in alcune zone del Piemonte

Il bollettino meteorologico emesso alle 13 di giovedì 19 ottobre 2023 dall’Arpa (Agenzia regionale per l’ambiente) del Piemonte ha dichiarato l’allerta arancione fino alle 13 di venerdì 20 ottobre nella valli Varaita, Maira, Stura, Belbo, Bormida e Scrivia per rischio idrogeologico, causa possibile esondazione di corsi d’acqua secondari e attivazione di fenomeni di versante dovuti a piogge localmente molto forti. Per questo motivo, come comunicano il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Protezione civile Marco Gabusi la sala operativa della Protezione civile regionale verrà aperta dalle 8 del 20 ottobre fino al termine dell’evento. Dichiarata inoltre l‘allerta gialla per la pianura settentrionale, per la zona del Toce, per l’alta Valsusa e per le valli Sesia, Cervo, Chiusella, Chisone, Pellice e Po. Allerta verde per il resto del Piemonte (pianure torinese e cuneese, bassa Valsusa, valli Orco, Lanzo e Sangone).

Maltempo marcato sul Piemonte fino a sabato mattina

Secondo le previsioni la bassa pressione, con un minimo estremamente profondo anche al suolo, entrerà progressivamente nel bacino del Mediterraneo occidentale e causerà una graduale estensione delle precipitazioni a partire dalle Alpi, il basso Piemonte e il confine lombardo fino a tutto il territorio piemontese per la sera di giovedì 19 ottobre. Successivamente, nella notte e nella mattinata di venerdì il maltempo diverrà marcato, con precipitazioni moderate diffuse, localmente forti o molto forti sulle Alpi e sull’Appennino, in particolare sulle zone sud-occidentali, sul Verbano e sullo Scrivia, associate anche a un rinforzo della ventilazione, soprattutto sui rilievi e sul settore orientale. Fenomeni particolarmente forti potranno valicare dal versante francese delle Alpi occidentali e dai rilievi al confine ligure, sconfinando sulle zone limitrofe del Piemonte. Nel pomeriggio del 20 ottobre l’instabilità andrà progressivamente attenuandosi, soprattutto sul Piemonte meridionale, mentre le precipitazioni continueranno al Nord (soprattutto sul Verbano) fino a sabato mattina.