Maltempo, allerta gialla in otto regioni. Vittime in Alto Adige e Piemonte

Redazione
08/01/2024

Tempo per lo più instabile al Sud e sulle Isole, con precipitazioni intense e raffiche di burrasca su Sicilia e Calabria. Nella giornata di domenica 7 gennaio un uomo è precipitato dal trattore in valle Isarco mentre spalava la neve, e due ciaspolatori sono stati travolti da una valanga in Val Formazza.

Maltempo, allerta gialla in otto regioni. Vittime in Alto Adige e Piemonte

Persiste il maltempo in Italia con mareggiate lungo le coste, neve e raffiche di burrasca. La Protezione civile ha emanato per la giornata di lunedì 8 gennaio una allerta gialla in otto regioni: Sicilia, Calabria, Basilicata, Campania, Molise, Abruzzo, parte di Sardegna ed Emilia-Romagna.

Le previsioni meteo per l’8 gennaio

Nella giornata di lunedì, secondo le previsioni de IlMeteo.it, un vortice ciclonico è attivo al Sud e attira sull’Italia correnti artiche. Tempo spesso instabile sulle Isole Maggiori e al Centro-Sud con precipitazioni anche a carattere temporalesco. Raffiche di burrasca su Sicilia e Calabria. Neve sull’Appennino sopra i 700 metri al Centro, oltre i 1000 metri al Sud. Al Nord nuvolosità diffusa e ancora qualche pioggia prima di un miglioramento. Venti forti sia di Maestrale sia di Libeccio e Grecale.

Danni registrati anche in Emilia-Romagna, Valtellina e Liguria

Nella giornata di domenica uomo in Alto Adige è precipitato con il suo trattore mentre stava pulendo dalla neve una strada di montagna in località Latzfons, in valle Isarco. Mentre in Piemonte due ciaspolatori lombardi, Roberto Biancon di Legnano e Vanessa Gatti di Saronno, sono morti dopo esser stati travolti da una valanga in Val Formazza. Nella zona c’è un livello di allerta valanghe marcato, tre su una scala di cinque. Tra i danni registrati, invece, in Emilia-Romagna nella notte di domenica si sono verificate delle infiltrazioni d’acqua in un ospedale del Ferrarese. Mentre si sono verificate frane e smottamenti in Valtellina e Liguria che hanno causato l’isolamento di alcune frazioni abitate di montagna.