Maltempo in Friuli Venezia-Giulia, alta marea sulla costa e piogge forti nell’interno

Redazione
31/10/2023

Segnalati uno smottamento a Savogna, nelle Valli del Natisone (Udine), allagamenti a Grado e alberi caduti a Meduno e Bordano. Sul monte Rest e sul monte Matajur raggiunte raffiche di 150 km/h.

Maltempo in Friuli Venezia-Giulia, alta marea sulla costa e piogge forti nell’interno

Lungo tutto il litorale, da Trieste fino alla Bassa friulana, c’è stata alta marea, con picchi di oltre un metro, e vento forte con piogge intense cadute fino a 150 mm, allagamenti e alberi caduti. Questo è il bilancio temporaneo dell’ondata di maltempo con scirocco forte sulla costa della notte di lunedì 30 ottobre in Friuli Venezia-Giulia, come previsto dall’allerta meteo arancione diffusa dalla Protezione civile regionale.

Acqua alta al Molo Audace e alla Scala reale

A Trieste il livello del mare è salito fino a raggiungere i bordi dei ponti (e della strada) in canal grande impedendo il transito delle barche, così come anche al Molo Audace e alla Scala reale, dove l’acqua è salita al di sopra dei gradini ma senza raggiungere la strada né piazza Unità d’Italia. A Grado, invece, il picco di marea, raggiunto alle 23:15 di lunedì, ha causato allagamenti. La Protezione civile ha segnalato uno smottamento a Savogna, nelle Valli del Natisone (Udine), lungo una strada comunale. Alberi sono caduti a Meduno, lungo la strada regionale 355 a Forni Avoltri sulla sede stradale, ugualmente a Bordano, presto rimossi dagli operatori della Sala operativa regionale della Protezione civile. Nelle ultime 24 ore sono caduti 200 mm di pioggia sulle Prealpi Carniche e fino a 150 mm anche sulle Alpi e Prealpi Giulie. Le raffiche di vento in quota hanno raggiunto punte di 150 km/h sul monte Rest e sul monte Matajur. Numerose le richieste e gli interventi dei vigili del fuoco. Dall’inizio dell’allerta sono stati impegnati 118 volontari della Protezione civile Fvg con 47 automezzi.