Il Manchester City rischia l’esclusione dalla Champions

La Uefa ha messo sotto processo il club campione d'Inghilterra. Accusato di aver gonfiato il valore di un accordo di sponsorizzazione per fare quadrare i conti.

16 Maggio 2019 14.56
Like me!

Neanche il tempo di festeggiare come si deve la vittoria della Premier League e per il Manchester City è già tempo di grane.

La Uefa infatti ha deciso di mettere la società sotto processo per presunte violazioni del cosiddetto fair play finanziario. La qual cosa, oltre a gettare ombre sulla gestione della squadra allenata da Pep Guardiola, rischia di portare all'esclusione dei Citizens dalla Champions League, non la prossima, ma presumibilmente l'altra ancora. Della vicenda si parlava già da qualche giorno, con indiscrezioni sulla richiesta di esclusione dalla Coppe sull'onda dell'inchiesta Football Leaks aperta mesi fa dal settimanale tedesco Der Spiegel; il 16 maggio il rinvio a giudizio del City, perchè di questo si tratta, è stato ufficializzato, mandando su tutte le furie Guardiola e i suoi.

LE ACCUSE DEL CITY A LETERME, EX PREMIER BELGA

La decisione Uefa parte dai risultati di un'indagine condotta a partire dal 9 marzo scorso, da Yves Leterme, ex premier belga, ora impegnato in investigazioni finanziarie per conto dell'organismo calcistico europeo. In pratica, secondo l'accusa, il club di proprietà dello sceicco Mansour bin Zayed al-Nahyan​ avrebbe 'gonfiato' il valore di un accordo di sponsorizzazione per consentire l'equilibrio di bilancio. La commissione d'indagine si sarebbe perciò convinta della necessità di escludere dalla Champions per un anno il City, anche se il comunicato Uefa ha formalizzato il deferimento ma non la richiesta di pena. Il club ha reagito duramente, accusando Leterme di un'indagine «parziale e ostile», e poi si è detto convinto di aver già fornito prove «inconfutabili» per dimostrare la falsità della accuse.

I TRASFERIMENTI DI BABY CALCIATORI NEL MIRINO DELLA FIFA

La conferma della 'colpevolezza', e la eventuale conseguente condanna del City all'esclusione dalla Champions, difficilmente però potrebbe essere applicata dalla prossima stagione, considerato che il club sarebbe pronto a ricorrere in appello fino al Tas di Losanna. E tutta la procedura avrebbe tempi non brevissimi. I problemi del City comunque non finiscono qui perchè, secondo i media inglesi, il club sarebbe anche nel mirino della Fifa e della Football Association per i trasferimenti di baby calciatori e rischia il blocco del mercato, come avvenuto per il Chelsea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *