Le novità della manovra finanziaria del 19 dicembre

Le novità della manovra finanziaria del 19 dicembre

20 Dicembre 2018 08.47
Like me!

Dal bonus bebè rifinanziato alla riduzione degli ecoincentivi sulle auto. I tecnici hanno riscritto il maxi emendamento alla manovra finanziaria 2019 tenendo conto del nuovo accordo con Bruxelles. E sulle novità introdotte si è espresso anche il premier Giuseppe Conte nel suo intervento a Palazzo Madama dopo l'ok informale incassato da Bruxelles che di fatto scongiura la procedura di infrazione per l'Italia.

LEGGI ANCHE: Le cose da sapere sulla fiducia alla manovra economica 2019

WEB TAX, DISMISSIONI E PENSIONI D'ORO

Le tre misure che avrebbero cambiato la faccia alla proposta di bilancio sarebbero state la web tax per i colossi del digitale che nel 2019 dovrebbe partire anche in Francia. E poi un aumento delle dismissioni i cui introiti in un primo momento erano stati calcolati al rilazo. E ancora un altro colpo alle pensioni più alte con lo stop graduale all'adeguamento degli assegni al costo della vita a partire dalle pensioni da 1.500 euro in su. Insomma un ventaglio di risparmi che secondo l'esecutivo, calcolatrice alla mano, avrebbe ammorbidito Bruxelles.

LEGGI ANCHE: Perché Tria dopo l'ok della Ue è un ministro dimezzato

COSA C'È NEL MAXIEMENDAMENTO ALLA MANOVRA FINANZIARIA

CONGELATI 1,184 MILIARDI DEL MEF, 481 MILIONI DOVEVANO ANDARE ALLE IMPRESE

Secondo un emendamento dei relatori alla legge di bilancio, che elenca gli "accantonamenti", i fondi per non sforare il deficit pattuito con la Commissione europea arrivano soprattutto dal Mef (ministero dell'economia e delle finanze, ndr). Nel dettaglio, via XX Settembre congela 1,184 mld, di cui 481 milioni di fondi per competitività e sviluppo delle imprese, 10 milioni per giovani e sport, 1 milione per la privacy. Risorse ingenti verranno dal ministero delle infrastrutture, con 300 mln "bloccati" sulla mobilità locale, dal ministero dello Sviluppo, con 159 milioni, dal ministero della Difesa, con 158 milioni, dall'Istruzione con 100 milioni (70 dall'università). Vale 40 milioni il blocco dei fondi per la cooperazione allo sviluppo.

ESCLUSI GLI AMBULANTI DALLA BOLKESTEIN

«Esclusione degli ambulanti dalla Bolkestein: fatto!». Ci sarebbe anche questa misura nell'elenco delle «cose importanti portate a casa» nella legge di bilancio citate oggi dal vicepremier e ministro Luigi Di Maio in un post su Fb e sul blog delle Stelle.

TAGLIO ALL'ADEGUAMENTO DI PENSIONI E ASSEGNI D'ORO

«Sono state previste misure di contenimento della spesa pensionistica che si sostanziano nel raffreddamento dello schema di indicizzazione dei trattamenti pensionistici di più cospicuo importo», ha spiegato Conte nel suo intervento. «Inoltre si interviene sulle pensioni d'oro con riduzione dei trattamenti più elevati, con la previsione di un contributo di solidarietà temporaneo e progressivo per scaglioni di reddito. Una misura di equità sociale».

ECOSCONTO SOLO A CHI ROTTAMA

Contributo pieno, di 6000 euro, solo per chi rottama l'auto e compra un'elettrica nella fascia di emissioni 0-20 grammi/km di Co2. Per la fascia di 21-70 grammi/km di Co2, si scende a 2500 euro. Senza rottamazione, si avranno 4mila euro nella prima fascia e 1500 nella seconda. Coperture dall'ecotassa. 60 milioni nel 2019 e 70 per 2020-21.

ECOTASSA SU AUTO PIÙ INQUINANTI FINO A 2.500 EURO

Da 1.100 a 2.500 euro la tassa per chi compra auto inquinanti, dal primo marzo, con 4 soglie: per i veicoli che emettono da 161 a 175 Co2 g/km, l'imposta è 1.100 euro; sale a 1.600 per la fascia 176-200 Co2 g/km e a 2.000 per la fascia 201-250 Co2 g/km. Il conto più salato, 2.500 euro, per i veicoli che superano i 250 Co2 g/km.

ECOBONUS FINO A 3000 EURO ANCHE PER MOTORINI

3000 euro per l'acquisto di un motorino elettrico o ibrido. Il contributo, fino al 30%, è previsto per chi rottami una moto di cilindrata inferiore o superiore ai 50 cc per comprare un veicolo non inquinante della stessa categoria.

DUE SOGLIE PER APPALTI SENZA GARA NEL 2019

Per l'anno 2019, «nelle more di una complessiva revisione del codice degli appalti», sarà per la Pa possibile affidare lavori senza gara d'appalto dai 40 mila ai 150 mila euro. Tra i 150 mila e i 350 mila euro, sarà invece possibile procedere «previa consultazione di tre o più operatori economici». Nel vertice di domenica 16 dicembre, su proposta della Lega, si era ipotizzata una soglia fino a 200 mila euro, ma poi il M5s ha frenato e la misura è stata limitata al 2019.

REVISIONE DELLE CLAUSOLE IVA NEL 2020 E 2021

Si prevede la revisione delle clausole di salvaguardia Iva per il 2020 e il 2021.

IMPOSTA SUI SERVIZI DIGITALI

Si istituisce una imposta sui servizi digitali gravante sui soggetti che nell'esercizio di attività d'impresa prestino servizi digitali e che superino determinate soglie di ricavo.

RIMODULAZIONE DEL FONDO DI COESIONE TERRITORIALE

Con le nuove misure messe in campo dal governo arriva anche «una rimodulazione delle disponibilità di cassa del fondo per lo sviluppo e la coesione territoriale per 800 milioni di euro nel 2019: ci tengo a chiarire che questa programmazione non pregiudicherà i progetti già programmati nè quelli nuovi».

ADDIO TOTOCALCIO-TOTOGOL, SPUNTA CONCORSO UNICO

Addio alla vecchia schedina, arriva una riforma dei «concorsi pronostici sportivi». Per rilanciare questa tipologia di gioco si prevede un unico prodotto, con l'aumento delle possibilità di vincita e la possibilità di farne pubblicità in deroga al decreto dignità. «Dal primo gennaio 2019 si introduce un'imposta unica sui pronostici e sulle scommesse», ha annunciato Conte, «un pacchetto di misure che incrementa il prelievo nel settore dei giochi attraverso l'aumento del Preu applicabile agli apparecchi da divertimento e intrattenimento. E la riduzione delle percentuali minime di payout».

TAGLIO DI 850 MLN NEL 2019 PER LE POLITICHE UE

"Infine, c'è una rimodulazione con riduzione di 850 milioni di euro per il 2019, e un incremento progressivo per ciascun anno dal 2020 al 2024 di 150 milioni e per il 2025 di 100, della quota nazionale per il finanziamento delle politiche comunitarie". Lo dice il premier Giuseppe Conte intervenendo in Senato.

RIMODULAZIONE DI 600 MLN PER LE RISORSE A FS NEL 2019

«C'è una rimodulazione delle risorse finanziarie per 600 milioni nel 2019, prevedendo un incremento per ciascun anno dal 2022 al 2024 pari a 200 milioni, delle risorse destinate alla società Ferrovie dello Stato per la realizzazione di progetti previsti», ha detto il premier in Senato.

STRETTA ANTI-PIRATERIA PER LE PARTITE

Arrivano tutele ad hoc per gli eventi sportivi live. Il giudice può disporre l'inibizione anche "a tutto il campionato o evento sportivo".

NUOVE NORME NCC, PROTESTE DAVANTI AL SENATO

Gli Ncc potranno operare in ambito provinciale ma senza dover tornare sempre in rimessa. Protesta del settore davanti al Senato.

BUCHE A ROMA, PER ORA NIENTE FONDI

Inammissibile l'emendamento che dà risorse per la riparazione delle buche di Roma con l'intervento del Genio militare. Tuttavia, dovrebbe arrivare una riformulazione del testo.

TAGLI AI PREMI INAIL, PAGA ANCHE SICUREZZA SUL LAVORO

La revisione delle tariffe vale circa 1,5 miliardi nel triennio (410 milioni nel 2019, 525 nel 2020, 600 nel 2021). In parte le coperture arrivano da una sforbiciata alle "risorse strutturali" dell'Inail per salute e sicurezza del lavoro.

ANCHE CDP PER SALDO DEBITI PA, MULTE A RITARDATARI

In arrivo anticipazioni di risorse da banche e Cdp per accelerare il pagamento dei debiti della Pa nel 2019. Dal 2020 chi non rispetta i tempi o non sarà efficiente nello smaltimento dello stock di debiti arrivano tagli alle spese per i consumi intermedi e multe, che, nel caso della sanità, costeranno parte delle indennità a direttori generali e amministrativi.

STERILIZZARE SPREAD SU NUOVI GRUPPI BCC

L'obiettivo è consentire alle holding dei nuovi gruppi unici Bcc di sterilizzare i danni al proprio patrimonio dovuti allo spread. Gli atenei virtuosi potranno assumere. Stanziati 25 milioni l'anno per 2 anni.

C'È MILLEPROROGHE, NUOVO RINVIO INTERCETTAZIONI

Entra in manovra il tradizionale decreto di fine anno. Tra le proroghe, spunta un nuovo rinvio per la riforma delle intercettazioni.

400 MILIONI A PICCOLE OPERE, MA STRETTA PER ACCOGLIENZA MINORI

Ulteriori 400 milioni per mettere in sicurezza strade, scuole, edifici pubblici e per il patrimonio comunale. Ma arriva una stretta alle risorse per l'accoglienza di minori stranieri che non possono superare quelle del Fondo dedicato.

PIÙ FILM ITALIANI IN TV, SLITTANO QUOTE

Rinvio di sei mesi l'obbligo per le tv di inserire in programmazione quote di film, fiction e programmi prodotti in Italia o in Europa.

GENOVA E TORINO

Prorogata nel 2019 la zona franca urbana per Genova. Arrivano 35 milioni in 5 anni per chiudere la contesa fra Torino e il governo sulla compensazione Ici-Imu.

FORFAIT DEL 15% FINO A 65 MILA EURO PER GLI AUTONOMI

La platea delle partite Iva che possono entrare nel regime forfaittario aumenta fino al limite di ricavi di 65mila euro.

SCONTI IRES E IMU PER LE IMPRESE

Per le imprese che investono o assumono nuovi dipendenti, anche a tempo, sconto di 9 punti dell'Ires (dal 24% al 15%). Taglio dell'Imu sui capannoni, con la deduzione che passa dal 20% al 40%. E l'abrogazione dell'aliquota ridotta Ires in favore degli enti non commerciali.

TUTTI I BONUS: DALL'ASILO ALLA CULTURA

Oltre al rifinanziamento del bonus bebè viene, il bonus per gli asili nido è fissato a 1.500 euro. Vengono stanziati fondi per finanziare il tempo pieno alle scuole primarie e anche un milione per incentivare l'acquisto dei seggiolini anti abbandono che diventa obbligatorio. Confermato per un anno anche il bonus per la conversione energetica – diverso per ristrutturazioni, finestre, ristrutturazioni, mobili e giardini. Infine anche il bonus cultura viene rinnovato ma legandolo all'Isee.

PIÙ FONDI ALLA RICERCA

Il fondo per l'università nel 2019 sarà aumentato di 40 milioni di euro e altri 10 milioni aggiuntivi vanno al fondo per il finanziamento degli enti e degli istituti di ricerca.

PER LE DISMISSIONI SPUNTA IL CAMBIO DELLA DESTINAZIONE D'USO

Sarà possibile cambiare destinazione d'uso e procedere con interventi edilizi per la valorizzazione degli immobili pubblici. Lo prevede l'emendamento del governo che spiega come siano «consentiti» gli stessi interventi permessi «dagli strumenti urbanistici per le zone territoriali omogenee all'interno delle quali ricadono gli immobili» che si vogliono valorizzare. Gli interventi edilizi potranno arrivare «in via diretta». Si tratta della norma contestata dai Verdi e rinominata «sfascia centri storici»

LEGGI ANCHE: Cosa c'è nell'accordo con Bruxelles sulla manovra

LA CDP DIVENTA LA CASSA PER ASL E ENTI LOCALI

Per accelerare i pagamenti della pubblica amministrazione alle imprese, Cdp e istituzioni europee possono prestare liquidità a quelle amministrazioni virtuose che si trovino temporaneamente senza liquidità.

MENO 30% DI CONTRIBUTI INAIL

I contributi Inail da pagare in busta paga, anche grazie ai risparmi di cassa dell'istituto, vengono ridotti del 30 per cento , si tratta di un taglio pari a 1,5 miliardi di euro in tre anni, dal 1 gennaio 2019 fino al 31 dicembre 2021.

NCC, POSSONO ESSERE PRENOTATI VIA APP MA DEVONO TORNARE IN GARAGE

Tra tassisti e Ncc, arriva una nuova riforma: sì all'utilizzo delle piattaforme per la prenotazione dei conducenti, ma no alla possibilità per i conducenti di prendere più di una corsa una volta usciti dalla rimessa.

LEGGI ANCHE: Le cose da sapere sulla manifestazione degli Ncc a Roma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *