La ex di Marchionne Battezzato torna in Fiat

08 Aprile 2019 08.01
Like me!

Contrariamente alle aspettative, Manuela Battezzato ha ripreso il suo posto al Lingotto, che ospita ancora una piccola parte degli uffici Fca oramai per la gran parte trasferiti a Mirafiori.

La compagna di Sergio Marchionne, all’indomani della morte dell’amministratore delegato di Fca avvenuta lo scorso luglio in una clinica di Zurigo, si era presa un lungo congedo che secondo alcuni era il preludio alla sua definitiva uscita. Invece Manuela è tornata a lavorare nell’ufficio stampa dove ora si occupa delle attività digitali e del sito. Rientro definitivo o solo temporaneo?

LEGGI ANCHE: Avvocati al lavoro sull’eredità di Marchionne

BATTEZZATO E LA BATTAGLIA PER L'EREDITÀ DI MARCHIONNE

Al momento l’unica cosa certa è che Battezzato è impegnata nella battaglia per l’eredità di Marchionne, e dopo essersi consultata con lo studio Grande Stevens si è affidata a dei legali internazionali. I rumors parlano di uno studio svizzero, perché svizzera era la residenza di Marchionne e svizzera la sua famiglia, la moglie Orlandina, da cui non ha mai divorziato, e i figli Alessio e Tyler. In ballo un patrimonio di centinaia di milioni di euro, su cui Battezzato, per molti anni silente compagna di Marchionne, avanza legittime ambizioni.

LEGGI ANCHE: Le tre ipotesi per il futuro di Fca secondo il Financial times

La signora ha dovuto nel frattempo abbandonare la casa di Torino in cui viveva con lui nei brevi periodi in cui la coppia era nel capoluogo piemontese. L’appartamento infatti era di proprietà di Exor, la holding della famiglia Agnelli così come, ma le informazioni qui sono più incerte, la bellissima villa americana nei dintorni di Detroit che il manager col pullover aveva scelto come sua residenza americana.

Quello di cui si occupa la rubrica Corridoi lo dice il nome. Una pillola al giorno: notizie, rumors, indiscrezioni, scontri, retroscena su fatti e personaggi del potere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *