Maria Antonietta Panico, nell’autopsia la verità sulla donna uccisa a Trento

Redazione
18/01/2024

La 42enne era stata ritrovata senza vita nella sua abitazione dall'ex marito. Il corpo sul letto, circondato da macchie di sangue. I risultati dell'esame autoptico sul cadavere potranno chiarire le cause del decesso.

Maria Antonietta Panico, nell’autopsia la verità sulla donna uccisa a Trento

Il 18 gennaio è il giorno dell’autopsia sul corpo di Maria Antonietta Panico. Gli inquirenti sperano di ottenere così qualche particolare in più sulla 42enne trovata morta in casa dall’ex marito, a Trento. L’esame, effettuato dal medico legale Dario Raniero di Verona,  è chiamato a chiarire le cause del decesso, avvenuto qualche giorno prima del ritrovamento del cadavere, il 17 gennaio intorno alle ore 11. Il corpo senza vita era disteso sul letto dell’abitazione e circondato da alcune macchie di sangue. Il medico legale intervenuto sul posto però ha riferito agli inquirenti che non sono state rinvenute apparenti ferite da taglio e da soffocamento. Solo i risultati dell’autopsia potranno chiarire le cause del decesso.

Maria Antonietta Panico era stata anche candidata alla Provinciali

Maria Antonietta Panico era piuttosto conosciuta a Trento, visto che si era candidata con il centrodestra alle elezioni provinciali del 2018 e alle Amministrative del 2020. Era separata e aveva una figlia di 16 anni. È stata la ragazza, preoccupata perché non aveva notizie della madre da un paio di giorni, ad avvertire il padre che ha poi fatto la tragica scoperta.