Masi: «Non revoco la sanzione a Santoro»

Redazione
18/10/2010

«Non posso revocare» la sanzione nei confronti di Michele Santoro. Così il direttore generale della Rai, Mauro Masi, ha risposto...

Masi: «Non revoco la sanzione a Santoro»

«Non posso revocare» la sanzione nei confronti di Michele Santoro. Così il direttore generale della Rai, Mauro Masi, ha risposto alla domanda rivoltagli dal direttore di CalabriaOra Piero Sansonetti durante la registrazione della puntata di “Porta a Porta” in onda questa sera e intitolata “Le regole valgono per tutti?”. «È importante che l’azienda salvaguardi le regole», ha aggiunto Masi, «sia quelle del pluralismo che la linea gerarchica».

Il tema è stato ritenuto «troppo serio e delicato» per essere affidato a un arbitrato: per questa ragione la Rai procederà in sede di giudizio ordinario. «La sanzione che la Rai ha applicato», ha precisato Masi, «fa riferimento solo a Santoro e la sua efficacia avverrà nei termini previsti dalla legge, quando le procedure di diritto saranno compiute. Non è una sanzione contro “Annozero”».

Contro Santoro niente di personale, ha poi rivelato il numero uno di Viale Mazzini, dato che si tratta di «un grande professionista e nei confronti del quale nutro anche simpatia». Tuttavia non si può soprassedere di fronte a «un dipendente che ha mandato platealmente a quel paese il direttore generale». Masi ha concluso rivolgendosi agli abbonati al servizio pubblico: «Voglio fare le scuse ai telespettatori perché la vicenda Santoro va avanti da 25 anni e penso che sia un tema che abbia stancato».