Samuele Cafasso

La cena organizzata da Micheli con Salvini e Fontana

La cena organizzata da Micheli con Salvini e Fontana

11 Febbraio 2019 14.54
Like me!

Indovina chi viene a cena: Francesco Micheli ha invitato per questa sera, 11 febbraio, a Milano, il vicepremier Matteo Salvini e il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, occasione per i due politici di incontrare un pezzo dell'establishment lombardo che, a sua volta, può "annusare" i nuovi potenti, il leader della Lega in particolare reduce dal fresco successo delle Regionali in Abruzzo. Intorno alla tavola apparecchiata dal finanziere (difficile che Salvini questa volta posti una foto del piatto) saranno una novantina di persone. Tra queste spiccano i direttori dei due principali giornali che hanno la sede a Milano: il direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana, e quello del Sole 24 Ore, Fabio Tamburini. Ma ci sarà anche Vittorio Feltri, direttore di Libero. Non ci sarà invece Mario Calabresi, in uscita da Repubblica. Con un'altra tempistica, spiega Micheli, «avrei invitato il suo successore», ovvero Carlo Verdelli, che però non è ancora insediato. E quindi si è preferito soprassedere, a quanto pare.

LEGGI ANCHE: Quelle divise che uniscono Salvini, Assad e Mussolini

Grande artefice di questo inedito incontro tra il mondo sovranista e la Milano che conta è, insieme a Micheli, Melania Rizzoli. La vedova dell'editore Angelo Rizzoli, oggi nella giunta di Fontana al Pirellone con l'incarico dell'Istruzione, è stata infatti il ponte, il tramite che ha contribuito all'organizzazione della cena. Questo anche se, «personalmente io conoscevo Salvini ancor prima che fosse Salvini», precisa con un po' di ironia Micheli. «Non è una cena di fundraising », ha precisato il finanziere, «ma un semplice incontro. Chi mi conosce sa bene che organizzo periodicamente iniziative di questo genere, con l'idea di far incontrare mondi diversi». Il fundraising, invece, c'era stato a fine 2016, ma quella volta per pranzare con l'allora presidente del Consiglio Matteo Renzi: 30 mila euro per sedersi al tavolo. Altri tempi, altri potenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *