Affonda barcone di migranti in Grecia: ci sono vittime

Affonda barcone di migranti in Grecia: ci sono vittime

07 Marzo 2019 13.08
Like me!

Un barcone di migranti partito dalle coste turche è affondato nella notte tra il 6 e il 7 marzo al largo dell'isola di Samos in Grecia. La Guardia costiera greca, intervenuta dopo aver ricevuto un sos a tarda notte, ha recuperato 11 persone in mare tra cui due ragazzini, morti durante il trasporto in ospedale. Il corpo di un uomo, dato inizialmente per disperso, è stato invece trovato più tardi sulla spiaggia. Lo riferiscono le autorità greche. La Guardia costiera, dopo aver ricevuto la richiesta di aiuto, ha dichiarato di aver avviato subito ricerche via mare e con gli elicotteri intorno all'isola nel mar Egeo. Non è chiaro cosa abbia causato il naufragio, avvenuto in una notte di tempo sereno e mare calmo.

LEGGI ANCHE: Salvini vuole cambiare le regole della missione Sophia

IL SALVATAGGIO AL LARGO DI LAMPEDUSA

Poche ore prima come raccontato da Radio Radicale e da Avvenire, al largo di Lampedusa erano state soccorse da mezzi italiani una quarantina di persone a bordo di una imbarcazione salpata dalla Libia. La notizia è stata confermata da fonti sanitarie e umanitarie, ma non dalle autorità italiane. A bordo del barcone si trovavano circa 40 persone tra cui sei donne e due bambine piccole.

NAVE ITALIANA IN AVARIA: 87 IMMIGRATI SBARCATI A MALTA

Sempre il 6 marzo 87 immigrati sono sbarcati a Malta dopo che la nave italiana dirottata sul posto ha avuto una avaria. «L'interesse nazionale è non far sbarcare i clandestini in Italia», aveva detto in mattinata il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Circa il possibile ritorno in mare della Mare Jonio l'imbarcazione dell'associazione Mediterranea il leader della Lega ha twittato: «Buon viaggio, ma i porti italiani rimangono CHIUSI».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *