Il Milan è stato escluso dall’Europa League

Accordo fra il club e l'Uefa davanti al Tas per le violazioni al fair play finanziario nei periodi di monitoraggio 2015-2017 e 2016-2018. Roma alla fase a gironi, il Torino farà i preliminari.

28 Giugno 2019 12.46
Like me!

Il Milan è fuori dall’Europa League nella stagione 2019-2020 per le violazioni al fair play finanziario durante i periodi di monitoraggio 2015-2017 e 2016-2018 . Il club ha trovato un accordo con l’Uefa davanti al Tas, il Tribunale arbitrale dello sport di Losanna.

SLITTA AL 2022 L’OBBLIGO DEL PAREGGIO DI BILANCIO

L’accordo prevede che il Milan non prenderà parte alla prossima edizione dell’Europa League, conquistata sul campo con il quinto posto raggiunto nella scorsa stagione. In cambio, per i rossoneri, arriva lo slittamento di un anno dell’obbligo del pareggio di bilancio, inizialmente previsto entro il 2021.

LE CONSEGUENZE PER ROMA E TORINO

L’esclusione del Milan dall’Europa League comporta due conseguenze. La Roma, che ha chiuso il campionato in sesta posizione, accederà direttamente alla fase a gironi. Mentre il Torino, giunto settimo, potrà disputare i preliminari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *