Milano, torna l’Area C

Redazione
21/08/2012

Area C sarà riattivata nella seconda settimana di settembre: il 10 del mese o al più tardi il 12, giorno...

Milano, torna l’Area C

Area C sarà riattivata nella seconda settimana di settembre: il
10 del mese o al più tardi il 12, giorno di riapertura delle
scuole.
Palazzo Marino ha stabilito procedure e tempi della ‘fase
due’ del ticket (una vera e propria tassa di 5 euro
imposta ai milanesi dal sindaco Giuliano Pisapia per accedere con
l’auto alla cerchia dei Bastioni) dopo la bocciatura del Consiglio di Stato arrivata il 25
luglio scorso
.
Il primo cittadino ha in programma una giunta straordinaria il 4
settembre per approvare la versione B e approvare
l’aggiornamento del Piano generale del traffico urbano
(Pgtu), lo strumento di legge che regola la congestion
charge.
IN VIGORE FINO A MARZO. Tempi? Dai 12 mesi
complessivi andranno scalati i sei mesi abbondanti già consumati
tra il 16 gennaio e il 25 luglio: significa, al netto della
prossima pausa natalizia, che Area C sarà in vigore, in forma
provvisoria, fino alla metà di marzo. 
«Nei primi sei mesi Area C ha dato ottimi risultati», ha
spiegato l’assessore alla Mobilità, Pierfrancesco Maran.
«Ingressi ridotti del 34%, meno incidenti, mezzi pubblici più
veloci. Guardiamo con rispetto all’ordinanza del Consiglio di
Stato e stiamo trovando la modalità migliore per accoglierne i
rilievi e, al tempo stesso, restituire al più presto Area C ai
milanesi».

Telecamere accese dalle 7.30 alle 19.30

Le regole del provvedimento non saranno modificate: ticket da 5
euro; telecamere accese tra le 7.30 e le 19.30, dal lunedì al
venerdì; accessi scontati per i residenti (2 euro per chi ha
esaurito il bonus dei 40 ingressi liberi) e per i mezzi
commerciali (3 euro); circolazione libera per moto e veicoli
ecologici (elettrici, gpl, metano, ibridi). Il Comune ha escluso
condoni per le multe dubbie già spedite agli automobilisti.
NEL 2013 MISURA DEFINITIVA. Il prossimo semestre
sarà utilizzato dalla maggioranza per portare la delibera in
consiglio e incassare il voto definitivo dell’aula prima
della scadenza.
A quel punto, nella primavera 2013, Area C non sarà più
temporanea: diventerà un pilastro strutturale delle politiche
antitraffico del Comune.