Misure di sicurezza a Milano: arrivano i vigili di prossimità e più pattuglie la notte

Redazione
24/11/2023

Le iniziative partiranno nei primi mesi del 2024, con il nuovo personale che verrà dedicato a specifici quartieri: gireranno a piedi, in coppia o da soli, soprattutto nelle aree dove ci sono negozi e aree verdi.

Misure di sicurezza a Milano: arrivano i vigili di prossimità e più pattuglie la notte

Vigili di prossimità nei quartieri di Milano e un aumento delle pattuglie della Polizia locale la sera e la notte, oltre a una collaborazione con i City Angels per zone delicate come quelle attorno alla stazione Centrale. Sono alcune delle azioni che il Comune, con il comitato guidato dal delegato alla Sicurezza e coesione sociale Franco Gabrielli, metterà in campo per gestire la sicurezza in città, al centro di molte polemiche negli ultimi mesi.

Le iniziative partiranno da inizio 2024

I vigili di prossimità che partiranno nei primi mesi del 2024, come ha spiegato l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli, saranno dedicati ad un quartiere, saranno in coppia o soli e gireranno a piedi dove ci sono negozi, aree verdi, «inizieremo con un quartiere per ogni municipio». I nuovi assunti nel 2024 andranno in parte a fare questo servizio, oltre che a rimpiazzare gli agenti che andranno in pensione. Inizialmente, i vigili di prossimità saranno 2 per ognuno dei 9 quartieri scelti dal Comune, che verificherà cosa per caso se possa esserci la necessità di maggiore personale. L’obiettivo è arrivare a una copertura totale della città. Palazzo Marino intende anche aumentare le pattuglie di sera e di notte per arrivare, come ha detto Granelli «da 5 pattuglie di notte a 15 e la sera da una decina di pattuglie vogliamo arrivare a 30». L’entrata in vigore della nuova pattuglia notturne dipenderà dagli accordi con i sindacati della Polizia locale.