Mimit, 30 mila punti vendita per il trimestre anti inflazione

Redazione
17/10/2023

Il maggior numero di adesioni all'iniziativa del governo sono arrivate da Lombardia, Lazio e Piemonte. Per il ministro Urso si tratta di uno «strumento decisivo nel contrasto al caro vita».

Mimit, 30 mila punti vendita per il trimestre anti inflazione

Il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, ha rivendicato «una politica generale per il potere d’acquisto all’interno della quale il trimestre anti inflazione si inserisce come strumento decisivo nel contrasto al caro vita». In una nota il Mimit ha spiegato che «attualmente vi hanno aderito quasi 30 mila punti vendita in tutta Italia, tutti consultabili su mimit.gov.it/anti-inflazione».

Lombardia, Lazio e Piemonte in testa a livello di adesioni

Le Regioni con il maggior numero di adesioni sono Lombardia con 4.298 punti vendita, Lazio con 2.841 e Piemonte con 2.550 . Il totale delle aziende dell’industria alimentare e dei beni a largo consumo aderenti sul territorio nazionale è in costante aggiornamento. Ad oggi hanno aderito al patto grandi marchi italiani e internazionali tra cui Zuegg, Ferrero, Beiersdorf (Nivea, Nivea men, Hansaplast), Molini Bongiovanni, Bolton Food spa (Riomare), SC Johnson srl (Glade, Oust, Pronto, Duck, Mr Muscle, Shout, Raid, Baygon, Off, Autan), Orogel, Spumador (acqua Recoaro), Mondelez (Oreo, TUC, Ritz, Milka, Philadelphia, Toblerone), Savenzia Fromage & dairy Italia S.p.a., (Camoscio d’oro), Mutti, Inalca (Manzotin e Montana – carne in scatola), CSI (Compagnia Surgelati Italiana ha Findus, Capitan Findus, Sofficini, Carletto, 4salti in padella e Green Cusine), Mare Aperto Foods (tonno in scatola) e Danone.