Chi è Miriam Martinelli, la Greta Thunberg italiana

Chi è Miriam Martinelli, la Greta Thunberg italiana

15 Marzo 2019 15.22
Like me!

In molti la associano a Greta Thunberg, la giovanissima attivista svedese che ha lanciato la mobilitazione globale #fridaysforfuture e che oggi solo a Milano ha portato in piazza Duomo un'onda verde di centomila manifestanti, ma la 16enne Miriam Martinelli non si sente un'eroina: «Sono semplicemente un'attivista, come quelli che sono in piazza oggi, nessuno è superiore a qualcun altro».

LEGGI ANCHE: Maria Giovanna Maglie contro Greta Thunberg

Durante la manifestazione arrivata in piazza Duomo, la studentessa di San Donato Milanese, al terzo anno di un istituto tecnico agrario, ha 'governato' il serpentone dei centomila insieme ad altri organizzatori: «È una bella responsabilità, mi piace essere una portavoce, una rappresentante».

L'ATTIVISTA INVITATA ALL'EUROPARLAMENTO

Per la giovane studentessa di agraria, invitata pochi giorni fa all'Europarlamento di Strasburgo (raggiunto rigorosamente in treno) per seguire un dibattito sul tema ambientale («da lì solo parole: ci hanno invitato, ascoltato e ringraziato ma continuano a non fare nulla»), il cambiamento climatico è «come la terza guerra mondiale e noi siamo letteralmente i partigiani dell'ambiente, stiamo lottando per cambiare questo modello capitalista, altrimenti finiremo per suicidarci». Una lotta che è quotidiana e che non è fatta solo di slogan, ma anche di piccoli gesti: «Possiamo manifestare e scioperare e io continuerò ogni venerdì come ho fatto fino a ora, però dobbiamo partire dal nostro piccolo. Dobbiamo essere noi il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo. Dobbiamo dare l'esempio, così anche le altre persone lo faranno: io nel mio piccolo non uso più la macchina e non chiedo più passaggi in auto, uso solo mezzi pubblici o la bicicletta, sono vegetariana e sto cercando di diventare vegana».

ANCHE VENERDÌ 22 MARZO IN PIAZZA

I miei genitori? «Sono molto felici del mio impegno, mio padre specialmente è molto contento e mi sostiene tantissimo, mentre mia madre è più preoccupata perché teme mi boccino a scuola per le assenze. A me non interessa molto, per salvare questo pianeta sono disposta a perdere anni di scuola e a continuare ininterrottamente la mia battaglia». Il suo sogno è quello di aprire un agriturismo, «ma se nessuno farà davvero qualcosa, voglio entrare in politica per dare l'esempio e dire che governare per le persone è importante e bisogna fare le scelte giuste». E il prossimo venerdì Miriam sarà di nuovo in piazza Scala, per il suo ennesimo #fridaysforfuture.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *