Misiti: «Per un ministero passo con il Cav.»

Redazione
03/02/2011

Il deputato Aurelio Misiti, eletto con l’Mpa di Raffaele Lombardo, è sempre più in rotta con il suo partito di...

Il deputato Aurelio Misiti, eletto con l’Mpa di Raffaele Lombardo, è sempre più in rotta con il suo partito di appartenenza e si avvicina alla maggioranza. Così, in attesa che vengano formalizzate le nuove nomine del governo (leggi l’articolo), prova a rilanciare e in un’intervista a Repubblica dice: «Mi faccia ministro, anche sottosegretario può andare. Se non gli garba mi nomini delegato del governo». Misiti ha sempre ammesso senza problemi che sul ‘caso Ruby’ tendenzialmente sta «con il Pdl». In nome del senso di responsabilità su tutti i provvedimenti, tenta l’avvicinamento al Pdl dopo aver votato contro la sfiducia al ministro Bondi.
Per Misiti non esiste una maggioranza alternativa: «Hanno i numeri per mandare a casa Berlusconi? No. Allora non possono fare i disfattisti. Un altro premier non c’è».
Il centrodestra può fare affidamento anche sull’altro esponente dell’Mpa Ferdinando Latteri  che si trova male nel Terzo polo se non si trasformerà a breve in un partito unico.