La bufala acchiappaclic sulla moneta da 5 euro

Michelangelo Coltelli

La bufala acchiappaclic sulla moneta da 5 euro

15 Aprile 2019 09.44
Like me!

Giusto pochissime righe per denunciare pubblicamente il sistema usato da LiberoQuotidiano per attirare lettori su una notizia che altrimenti non si sarebbe letto quasi nessuno:
Moneta da 5 euro, un trionfo italiano: ecco le foto dello "spicciolone". Questo è il titolo della notizia una volta che siamo entrati nel sito, ma se la stessa news la troviamo postata sui social con questo copy: «Banconota da 5 euro, addio: emessa oggi la moneta. Un trionfo italiano, le …».

Non stanno ritirando le banconote da 5 euro, la moneta presentata è solo un pezzo per collezionisti. Titolare come fa Libero sui social è solo un triste sistema per attirare visualizzazioni in più. Io onestamente ai giornali che attirano clic così farei pagare una sonora sanzione. Perché questa è una bufala in malafede, fatta intenzionalmente, e siccome il link sui social equivale a una pubblicità ritengo la potremmo definirlo pubblicità ingannevole. Chissà come la pensa l'Agcom.

LEGGI ANCHE: Riecco la "truffa" dell'investimento in bitcoin

CHI COMMENTA SENZA AVER LETTO L'ARTICOLO

Ovviamente basta dare un'occhiata veloce ai commenti e di persone che hanno cliccato il titolone senza aver assolutamente letto l'articolo ne troviamo sempre un po'. Ecco qualche esempio: «Un'altra fregatura! La moneta (per sua natura) rimanda a un'idea di spicciolo, di minore valore. Invece di stampare la banconota da 2 euro hanno spicciolato quella da 5….complimenti a questi capoccioni…». «Dimostrazione della svalutazione e del reale potere d'acquisto dell'euro.L''equivalente di LIRE 10.000 in una moneta! Fallimento euro». «Trionfo per l'Italia? Se davvero eliminano i 5 € di carta è una grande stupidata…». Per fortuna è pieno di altri commentatori che hanno spiegato le cose per bene…Il dubbio che anche l'articolo in origine avesse quel titolo c'è, anche se non è possibile dimostrarlo visto che la cache di Google non ne ha tenuto traccia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *