La sindaca leghista chiude le moschee, 8 mila musulmani in corteo a Monfalcone

Redazione
23/12/2023

«Siamo tutti monfalconesi, no alle divisioni», recitava lo striscione che apriva la manifestazione. Tante le bandiere dell’Italia e dell'Unione Europea.

Migliaia di musulmani hanno manifestato a Monfalcone (Gorizia) contro la decisione di chiudere i loro luoghi di culto islamici presa dalla sindaca leghistaa Anna Maria Cisint. I manifestanti sono giunti nella città giuliana da tanti luoghi del Nord-Est come Mestre e Pordenone. Ma anche dalla romagnola Rimini. Un lungo corteo ha sfilando nelle strade, aperto da uno striscione con la scritta «Siamo tutti monfalconesi». Tante le bandiere tricolori e dell’Unione Europea. «Siamo cittadini italiani, paghiamo le tasse, parliamo correttamente l’italiano e contribuiamo alla produzione del Paese: chiudere i nostri luoghi di preghiera è anticostituzionale. Ci hanno provato anche in altre città ma ci siamo rivolti al Tar, che ci ha dato ragione», hanno sostenuto alcuni manifestanti.