Montezemolo: «La tenuta è a rischio»

Redazione
20/01/2011

«Esiste la concreta possibilità che la tenuta del Paese, il suo equilibrio interno e la sua pace sociale vengano messi...

Montezemolo: «La tenuta è a rischio»

«Esiste la concreta possibilità che la tenuta del Paese, il suo
equilibrio interno e la sua pace sociale vengano messi in
discussione dall’oggi al domani dal concatenarsi di effetti
della crisi economica, della perdita di autorevolezza della
politica e dal crescere di inquietudini radicali nel corpo più
profondo del Paese». Lo ha detto Luca Cordero di Montezemolo, in
occasione di una premiazione di Italia Futura. «Se a ciò si
aggiungesse una nuova e aspra stagione di conflitti tra
Istituzioni e poteri dello Stato, come in queste ore si teme da
più parti, l’effetto potrebbe essere catastrofico».
«È arrivato il momento di deporre le armi». È l’invito
che fa il presidente di Italia Futura, Luca Cordero di
Montezemolo sottolineando che «é sotto gli occhi di tutti come,
dopo due anni sono andate le cose» in termini di riforme del
Paese. Per questo nel futuro è «sempre più indispensabile
pensare ad una legislatura costituente che nel corso di due o tre
anni realizzi quelle poche riforme indispensabili a far ripartire
l’Italia».
Per Montezemolo «un periodo disastroso per l’Italia si sta
chiudendo, nel peggiore dei modi, ma pur sempre chiudendo».