X Factor, l’effetto Morgan non si è mai visto sugli ascolti

Rodrigo Garbo
21/11/2023

Sky lo ha cacciato per i suoi comportamenti sopra le righe. Che erano proprio il motivo per cui era stato ingaggiato, nella speranza di far alzare lo share. Ma il risultato non c'è mai stato: il Live delle polemiche è stato il meno visto della 17esima edizione del talent, con un misero 2,4 per cento e 433 mila persone all’ascolto. Peggio della media della stagione 2021, la più snobbata. Il caso ridarà un po' di interesse al programma?

X Factor, l’effetto Morgan non si è mai visto sugli ascolti

«Lascio che le cose mi portino altrove». Una canzone, una profezia. Per lo meno per il suo (cant)autore, Morgan. Poco rilevante discograficamente da anni, ma spesso sulla bocca di tutti per le sue uscite mediatiche, l’ex frontman dei Bluvertigo è fresco fresco di licenziamento (anche se il comunicato parla di interruzione di collaborazione) da X Factor, a stagione in corso. La decisione, si legge nella nota Sky, è arrivata dopo «una valutazione fatta a seguito di ripetuti comportamenti incompatibili e inappropriati, tenuti anche nei confronti della produzione e durante le esibizioni dei concorrenti, e delle numerose dichiarazioni susseguitesi anche in questi giorni».

Tra i ripetuti comportamenti incompatibili e inappropriati ci sono le reazioni poco politically correct della puntata andata in onda il 16 novembre durante la quale gli scazzi tra i giudici, anche a telecamere spente (come si vede da alcune riprese fatte dagli spettatori in platea), hanno del tutto oscurato i concorrenti che sembrano già destinati a uno speciale di Chi l’ha visto condotto da Federica Sciarelli. Puntata che, però, è stata il Live meno visto della 17esima edizione del talent con un misero 2,4 per cento di share e 433 mila persone all’ascolto.

Il ritorno di Morgan a X Factor non ha aiutato gli ascolti

Un dato inferiore addirittura alla media (2,58 per cento) della stagione andata in onda nel 2021, la più sfortunata secondo l’Auditel. D’altronde X Factor, l’abbiamo detto, da tempo non regala più grandi emozioni né a livello di ascolti né a livello discografico. È dal 2018 che la platea media è sotto al milione. E dall’anno precedente che il 5 per cento non viene superato. La scelta di riportare Morgan, e tutte le polemiche che lo accompagnano (compresa quella di inizio stagione, per un insulto omofobo durante un suo concerto), dietro al bancone dei giudici a nove anni da un addio pieno di rancore da parte del cantautore (rimpiazzato nella pratica con Manuel Agnelli) aveva lo scopo di dare una spintarella ai numeri. Ma così non è stato, per lo meno finora, in attesa dei risultati della replica del mercoledì su Tv8 della puntata della rottura definitiva.

Nell’ordine, durante l’ultima apparizione di Morgan prima sono arrivate le critiche alla produzione che avrebbe tentato di sabotarlo, poi lo scontro con Dargen D’Amico, quindi quello con Ambra (ripreso dalla platea e diventato virale). Ma c’è stato spazio anche per Francesca Michielin, vittima di una battuta che per molti sui social e sui giornali è stata un atto di bullismo. Battuta alla quale la conduttrice ha risposto con un’espressione del viso diventata meme. Infine, l’attacco a Fedez: «Vuoi farmi da psicologo? Ah no, sei troppo depresso». Uscita infelice che il rapper ha incassato con classe: «Ti ringrazio per aver fatto notare con tatto che soffro di depressione».

Morgan potrebbe non essere sostituito dietro il bancone di X Factor

Una volta finita la diretta il passo indietro, con Morgan che sui social ha spiegato di aver fatto solo una battuta: «Più nei miei confronti che nei suoi. Ho una lunga storia di depressione, sia personale che familiare. Non si creda che abbia voluto colpire l’ammalato, non voglio offendere nessuno. Per me è importante riferirmi alla depressione per la mia storia personale. Mio padre a 46 anni si è tolto la vita perché ha avuto una crisi depressiva, se l’avessimo chiamata depressione forse sarebbe ancora qui». Ma, a quanto pare, non è bastato. Così X Factor 17 ha perso un giudice che lascia orfano il gruppo degli Astromare e che potrebbe non essere sostituito (peccato! Pensate all’hype che avrebbe creato l’arrivo di Bugo dopo il loro travagliato duetto a Sanremo 2020).

La replica: «Mi stanno diffamando. Prendete i popcorn, gente»

Nel frattempo, la voce di Altrove ha risposto. Prima con la frase: «L’editto satellitare è stato emanato» postata sui social. Poi con un’intervista a Repubblica. «Sto studiando la tutela nel caso di licenziamento discriminatorio e illegittimo di un lavoratore», ha annunciato. Secondo Morgan, Sky avrebbe compiuto un illecito cacciandolo (per ora solo a voce) senza una ragione. E sui comportamenti incompatibili e inappropriati è arrivata una specie di minaccia: «Mi stanno diffamando. Una calunnia. Non la passano liscia. Prendete i popcorn, gente». Quindi addirittura il paragone con Enzo Biagi mandato via dalla Rai sotto il governo Berlusconi: «È esattamente come l’editto bulgaro. E questo accade perché sono andato a scompigliare gli interessi di una lobby allucinante, perché bisogna sapere che dentro X Factor c’è una squadra che si è impossessata del meccanismo, una combriccola i cui protagonisti si firmano le canzoni uno con l’altro. Io, lì, sono visto come uno che rompe i progetti, sono tutti connessi. La mia testa l’hanno chiesta tutti».

Morgan ha accusato Fedez di aggressione dietro le quinte

E ancora: «Dietro le quinte sono successe cose contro di me, con la presenza di altre persone e delle telecamere». Quindi la bomba contro Fedez: «Mi ha detto cose orrende e diffamanti, mi ha aggredito mentre ero in camerino con mia figlia di tre anni, che ho dovuto abbracciare per tranquillizzarla, con lui che batteva i pugni sulle pareti dicendo che i depressi si sarebbero tutti scagliati contro di me, e ha chiesto il mio licenziamento urlandomi pezzente davanti a tutti. Gridava come un pazzo, faceva accapponare la pelle». Secondo Morgan sarebbero stati gli altri a provocarlo sin dalla prima puntata: «Un’inimicizia pazzesca, bullismo puro», ha concluso.

Sanremo, Amici, X Factor: tutte le volte in cui Morgan è stato allontanato

Nulla di nuovo per la narrativa a cui Morgan ci ha abituati negli anni quando chiude in modo polemico un’esperienza lavorativa. La colpa è sempre stata di qualcun altro. O di qualche potere che aveva interesse a farlo fuori. Il riferimento non è certo all’ingiusta squalifica da Sanremo 2010 dopo che in un’intervista pre festival si era un po’ sbottonato sul tema delle droghe pesanti. Ma, per esempio, a quella avvenuta 10 anni dopo, praticamente in diretta sul palco dell’Ariston dove l’artista aveva deliberatamente sabotato la sua partecipazione in duetto con Bugo per alcune tensioni con quest’ultimo e il suo team.

Qualche mese dopo venne cacciato dal panel dei giudici di Sanremo Giovani a causa delle accuse che aveva mosso alla produzione e ad Amadeus, reo di non averlo selezionato tra i big dell’edizione 2021 della kermesse. Non gli era andata meglio nemmeno alla corte di Maria De Filippi che nel 2017 l’ha rimosso dal ruolo di direttore artistico di una delle squadre di Amici dopo i problemi avuti con produzione e allievi. Insomma: non importa la rete, non importa il contesto, sono tutti sempre e comunque contro di lui.