Morto dirigente siriano, forse è il fratello di Assad

Redazione
20/08/2012

La tv russa, citando fonti anonime, ha annunciato la morte di «un alto responsabile siriano» in un ospedale di Mosca....

Morto dirigente siriano, forse è il fratello di Assad

La tv russa, citando fonti anonime, ha annunciato la morte di «un alto responsabile siriano» in un ospedale di Mosca.
Secondo indiscrezioni non confermate, si tratterebbe di Maher al Assad, fratello del presidente e capo della guardia repubblicana, dato per gravemente ferito nell’attentato del 18 luglio a Damasco.
La salma sarebbe stata trasferita da Mosca a Damasco a bordo di un aereo privato tra il 18 e il 19 agosto. Nelle giornate precedenti si erano diffuse voci, non smentite dal regime siriano, del grave ferimento di Maher al Assad nell’attentato dinamitardo compiuto nella sede dell’ufficio della sicurezza nazionale a Damasco a metà luglio.
UCCISI TRE DIRIGENTI. In quell’occasione erano stati uccisi tre altri dirigenti dell’apparato (il ministro della difesa, generale Dawud Rahja, il capo della cellula anti-crisi, Hasan Turkmani e il capo dell’ufficio sicurezza Hisham Bakhtiyar).
In quella circostanza Maher al Assad, secondo le indiscrezioni, avrebbe perso una gamba e per settimane sarebbe rimasto a lottare tra la vita e la morte.