Morto Guido Rossi, ex presidente di Consob e Telecom

Redazione
21/08/2017

È morto il giurista e avvocato Guido Rossi. Aveva 86 anni. Da tempo malato, si è spento lunedì 21 agosto...

Morto Guido Rossi, ex presidente di Consob e Telecom

È morto il giurista e avvocato Guido Rossi. Aveva 86 anni. Da tempo malato, si è spento lunedì 21 agosto nella sua abitazione di Milano. Lascia la moglie Francesca e le figlie Sara e Livia, e la figlia del primo matrimonio Alessandra. Ateo, per rispettarne le volontà non verranno celebrati funerali. Nato a Milano il 16 marzo del 1931, è stato tra l'altro presidente Consob tra il 1981 e il 1982, senatore dal 1987 al 1992 eletto come indipendente tra le liste Pci, due volte presidente Telecom.

NEL 2006 COMMISSARIO FIGC. Nel 2006 dopo lo scandalo Calciopoli era diventato commissario Figc, incarico con cui si era trovato a festeggiare la vittoria dell'Italia ai mondiali di calcio a Berlino. Nel 1993 era stato designato presidente Montedison per guidarne il risanamento dopo la drammatica uscita dei Ferruzzi. Di origini umili, cresciuto dalla sola madre che era dipendente del Comune di Milano, Rossi si era laureato in giurisprudenza all'Università di Pavia nel 1953, conseguendo poi nel 1954 il Master of Laws ad Harvard, dov'era stato inviato dai propri docenti italiani impressionati dal talento del giovane studioso.

PROFESSORE EMERITO DELLA BOCCONI. Rientrato in Italia, aveva subito vinto il concorso per l'insegnamento universitario iniziando a Pavia un'importante carriera da giurista, arrivando ad essere uno dei massimi esperti nel diritto commerciale in Italia. Padre delle leggi italiane antitrust e sulle scalate societarie, all'attività di giurista aveva affiancato quella di avvocato, con importanti consulenze per la Mediobanca di Enrico Cuccia e per le grandi famiglie del capitalismo nostrano, dagli Agnelli ai Pirelli, e ai Riva, assistiti anche recentemente nella partita sull'Ilva.

[mupvideo idp=”5546971516001″ vid=””]

Dopo gli inizi a Pavia aveva insegnato anche nelle università di Trieste, Venezia e a Milano, alla Statale, all'Università Vita-Salute San Raffaele e da ultimo all'università Bocconi come professore emerito. Importante saggista, direttore di riviste di settore, è stato anche editorialista del Sole 24 Ore. Accanto a una vita dedicata al diritto, nell'economia italiana Rossi è stato uno degli attori centrali della 'galassia', ritrovandosi nel corso degli anni a svolgere consulenze o incarichi cruciali nelle battaglie più significative della finanza nostrana, dall'acquisto della Rizzoli da parte di Gemina, alla guerra tra De Benedetti e Fininvest su Mondadori, alla guida di Telecom semiprivatizzata (dal 1997) e poi ancora all'uscita di Marco Tronchetti Provera nel 2006. Interista, è stato anche consigliere del club neroazzurro, Rossi era un grande appassionato ed esperto d'arte, con una collezione importante nella casa di piazza Castello a Milano