Morto Toni Negri, storico leader di Autonomia Operaia

Redazione
16/12/2023

Tra i più importanti teorici della sinistra extraparlamentare, fu incarcerato nell’ambito del Processo 7 aprile e poi condannato a 12 anni per la rapina di Argelato. Eletto deputato nel 1983 nelle liste del Partito Radicale, approfittò dell'immunità per uscire dal carcere e fuggì in Francia, dove rimase fino al 1997. Il “cattivo maestro” aveva 90 anni.

Morto Toni Negri, storico leader di Autonomia Operaia

È scomparso all’età di 90 anni il filosofo e politologo Toni Negri, tra i fondatori di Potere Operaio prima e di Autonomia Operaia poi, due importanti gruppi operaisti della sinistra extraparlamentare, dei quali fu uno dei massimi teorici ed ideologi durante gli anni di piombo. La morte, avvenuta a Parigi, è stata annunciata ai media dalla moglie, la filosofa francese Judith Revel.

Morto Toni Negri, storico leader di Autonomia Operaia tra i più importanti teorici della sinistra extraparlamentare. Il “cattivo maestro” aveva 90 anni.
Toni Negri nel 1997 (Getty Images).

Il “cattivo maestro” Negri fu condannato a 12 anni per la rapina di Argelato

Nato a Padova il 1 agosto 1933, dopo i primi anni di vicinanza al cattolicesimo sociale era stato a lungo iscritto al PSI. Dopo aver cofondato nel 1961 la Marsilio Editore, aveva aderito alla rivista interventista Classe operaia, nata da una scissione di Quaderni rossi. Da un nucleo della redazione nacque il gruppo Potere Operaio, gruppo della sinistra extraparlamentare da cui Negri poi uscì per fondare Autonomia Operaia, di cui fu leader e principale teorico.
Affermato docente universitario di filosofia, a causa del sostegno intellettuale mostrato più volte a lotta armata e violenza di classe, Negri fu ripetutamente additato dai suoi detrattori quale “cattivo maestro” per i giovani. Nel 1979 fu indagato, processato e incarcerato nell’ambito del Processo 7 aprile, con l’accusa di aver partecipato ad atti terroristici e d’insurrezione armata. Assolto da queste imputazioni fu condannato a 12 anni di carcere per associazione sovversiva e concorso morale nella fallita rapina di una banca ad Argelato, avvenuta nel 1974, durante cui fu ucciso un carabiniere.

Morto Toni Negri, storico leader di Autonomia Operaia tra i più importanti teorici della sinistra extraparlamentare. Il “cattivo maestro” aveva 90 anni.
Toni Negri (Imagoeconomica).

L’elezione alla Camera, la fuga nella Francia della dottrina Mitterrand, poi il ritorno in Italia

Scontò la pena prima fra il 1979 e il 1983, anno in cui fu eletto deputato nelle liste del Partito Radicale: potendo usufruire dell’immunità, uscì di prigione. Il giorno antecedente al voto alla Camera per l’autorizzazione a procedere nei suoi confronti, decise di espatriare in Francia, dove beneficiò della dottrina Mitterrand, diventando punto di riferimento dei fuorusciti italiani di quegli anni. Dopo aver insegnato in importanti istituzioni parigine, dopo un patteggiamento nel 1997 rientrò in Italia, dove scontò una pena ridotta (prima in carcere e poi in semilibertà) fino al 2003.