Moto: Stoner trionfa in Australia

Redazione
17/10/2010

Il pilota della Ducati Casey Stoner ha vinto dominando il Gran premio d’Australia. L’australiano ha preceduto il campione del mondo...

Moto: Stoner trionfa in Australia

Il pilota della Ducati Casey Stoner ha vinto dominando il Gran premio d’Australia. L’australiano ha preceduto il campione del mondo della Yamaha, lo spagnolo Jorge Lorenzo, e l’altro pilota del team giapponese Valentino Rossi.
Quarto al termine di un duello entusiasmante con l’italiano, Nicky Hayden, in sella alla seconda Ducati. Quinto l’americano Ben Spies alla guida di Yamaha, mentre Marco Simoncelli, alla sulla Honda, ha chiuso in sesta posizione. Casey Stoner ha vinto per la quarta volta dall’introduzione della cilindrata 800cc in Motogp, il Gp d’Australia. Nono l’altro italiano Marco Melandri su Honda. Questi i risultati del Gran Premio d’Australia che si è svolto a Philip Island domenica 17 ottobre.
«Il podio era difficile», ha commentato a caldo Valentino Rossi, «partivo dalla terza fila. In gara, purtroppo la moto scivolava molto, ma mi sono divertito con Hayden, è stata una bella battaglia». Al termine del Gp d’Australia che lo ha visto protagonista di un duello finale all’ultima curva con la Ducati di Nicky Hayden, Valentino Rossi ha ammesso le difficoltà della gara.
Soddisfatto Jorge Lorenzo che ha chiuso il Gp d’Australia in seconda posizione. «Stoner», ha detto lo spagnolo, «era imbattibile. Il secondo posto è stato il massimo che ho potuto fare». Il vincitore del Gp d’Australia, il pilota di casa Casey Stoner si è detto felice di non essere stato battuto a Phillip Island. «La moto qui va forte», ha detto Stoner, «e sono contento del lavoro che abbiamo fatto con la squadra. Sono partito bene e ho girato forte per non farmi prendere. Le condizioni meteo erano quelle ideali, il vento non mi ha dato fastidio».

Valentino conquista la prova della Ducati

 Masao Furusawa, direttore generale di Yamaha Racing, ha dato il via libera a Valentino Rossi per la prova, dopo il Gp di Valencia, della Ducati Desmosedici. Con il contratto in scadenza a fine anno con la casa giapponese, Rossi aveva bisogno del sì di Yamaha per salire in sella a quella  che sarà la sua nuova moto.
«Ho parlato con Furusawa questa mattina», ha riferito Rossi domenica 17 ottobre, «e mi ha dato l’ok per provare la Ducati a Valencia. Mi sembra un bel gesto, si vede che la Yamaha ha dato valore a quello che ho fatto in questi anni». Al suo rientro in Italia il campione di Pesaro, dovrà risolvere i problemi alla spalla. «Il mio obiettivo», ha aggiunto, «è quello di fare i test per poi operarmi».