I risultati delle qualifiche del Gp dell'Argentina di MotoGp 2019

I risultati delle qualifiche del Gp dell’Argentina di MotoGp 2019

30 Marzo 2019 15.00
Like me!

CLICCA QUI PER IL RISULTATO DELLA GARA

Si scaldano i motori per il MotoGp dell'Argentina 2019. Sarà Marc Marquez a partire dalla pole position. Il campione del mondo ha ballato il tango argentino in sella alla sua Honda. E con un tempo di 1:38.304 ha tenuto dietro di 154 millesimi Maverick Vinales, anche lui in prima fila con la Yamaha insieme alla Ducati di Andrea Dovizioso. Quarto tempo per Valentino Rossi. Buon sesto posto in griglia per Franco Morbidelli, che partirà a fianco dell'australiano Jack Miller. Decima posizione per Danilo Petrucci. Anche nelle prove libere Marquez era stato il più veloce, seguito da Miller e Crutchlow. Nella quarta sessione lo spagnolo aveva fatto segnare il tempo di 1:39.341, con quasi due decimi di vantaggio su Cal Crutchlow e oltre cinque su Andrea Dovizioso.

Ecco la griglia di partenza del Gran Premio d'Argentina, in programma domenica 31 marzo. La gara sarà trasmessa in diretta per gli abbonati alle 20 su Sky Sport Motogp.

PRIMA FILA

1) Marc Marquez (Esp) Honda 1:38.304 alla media di 176,0 Km/h

2) Maverick Viñales (Esp) Yamaha 1:38.458

3) Andrea Dovizioso (Ita) Ducati 1:38.468

SECONDA FILA

4) Valentino Rossi (Ita) Yamaha 1:38.545

5) Jack Miller (Aus) Ducati 1:38.548

6) Franco Morbidelli (Ita) Yamaha 1:38.886

TERZA FILA

7) Fabio Quartararo (Fra) Yamaha 1:38.897

8) Cal Crutchlow (Gbr) Honda 1:38.955

9) Takaaki Nakagami (Jpn) Honda 1:39.038

QUARTA FILA

10) Danilo Petrucci (Ita) Ducati 1:39.093

11) Pol Espargarò (Esp) Ktm 1:39.489

12) Jorge Lorenzo (Esp) Honda 1:39.520

IL FILM DELLE QUALIFICHE

Nel corso delle qualifiche Marquez prima ha illuso gli avversari, poi nell'ultimo giro ha stampato il tempo che gli è valso la pole position. Lo spagnolo, alla sua 81esima partenza al palo in carriera, avrà al suo fianco due ossi duri come Maverick Vinales e Andrea Dovizioso. Mentre Valentino Rossi, autore del quarto tempo, gli partirà subito dietro. Anche a Termas di Rio Hondo si prospetta una gara combattuta e serrata, e il campione del mondo ha mostrato una voglia matta di rifarsi per la sconfitta subita all'esordio da Dovizioso. Nelle quattro sessioni di prove libere, Marquez ha sempre chiuso in testa tranne che nella seconda. Il 30 marzo ha rimesso giù il gas distanziando i rivali. Dovizioso ha mostrato comunque di avere il giusto feeling con la Ducati e con la pista. «È molto importante essere in prima fila, e comunque siamo molto più veloci dello scorso anno», ha commentato il pilota romagnolo, decisamente più a suo agio rispetto al compagno di squadra Danilo Petrucci, solo decimo in griglia. La Ducati sembra avere un buon passo, cosa che dovranno dimostrare le due Yamaha, anche se Rossi ha fatto bene in Fp4 e nelle qualifiche, così come le M1 di Franco Morbidelli e Fabio Quartararo, sesto e settimo. Giornata no per le Suzuki e le Aprilia, già fuori dai giochi nella Q1 e con Andrea Iannone addirittura ultimo nella lista dei tempi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *