Buone notizie per i mutui, in calo fino a 100 euro nel 2024

Redazione
23/01/2024

Facile.it ha calcolato che, in base all'esame dei Futures sugli Euribor, le rate potrebbero iniziare a diminuire dal secondo trimestre dell'anno, con un una riduzione minima iniziale di circa 10 euro.

Buone notizie per i mutui, in calo fino a 100 euro nel 2024

Buone notizie sul fronte mutui: secondo Facile.it sembra infatti che, dopo un periodo difficile per i mutui variabili italiani, le rate dovrebbero scendere a partire dal secondo trimestre del 2024, con un calo iniziale di circa 10 euro, per arrivare a quasi 100 euro entro la fine dell’anno. Il portale ha basato le sue previsioni sull’esame dei Futures sugli Euribor, che rappresentano le aspettative di mercato. Giovedì 25 gennaio è in programma la riunione della Bce e non sono previste novità sul fronte dei tassi, che dovrebbero rimanere stabili. Prendendo in esame la rata di un mutuo medio variabile di recente sottoscrizione, cioè 126 mila euro in 25 anni, Ltv 70 per cento stipulato a gennaio 2022, si può vedere come questa sia arrivata a superare i 750 euro a dicembre 2023. Secondo le previsioni dei Futures, tale rata potrebbe scendere sfiorando i 740 euro a partire dal secondo trimestre del 2024, per poi calare di altri 30 euro nel terzo trimestre, e infine chiudere l’anno a circa 660 euro, vale a dire quasi 100 euro in meno rispetto alla rata di dicembre 2023. L’aumento dei tassi di interesse che ha caratterizzato gran parte del 2023 ha condizionato i principali valori economici legati ai mutui, che sono infatti cresciuti mediamente del 13 per cento. Questo però non ha condizionato la durata media del piano di ammortamento, mentre un effetto negativo è stato l’aumento dell’età media dei richiedenti.